Panoramica Open Dayddddd 1680X600
Formazione

Nuove norme per l’impresa sociale, ecco il master di Fondazione ITS

13 Settembre Set 2017 1610 13 settembre 2017
  • ...

Un corso biennale d’alta specializzazione, rivolto a tutti coloro che abbiano conseguito un diploma di scuola superiore, sulle tematiche relative a gestione e sviluppo

Uno dei punti qualificanti della riforma del Terzo settore è stato il decreto legislativo 112 del 3 luglio scorso che ha rivisto la normativa sull’impresa sociale. Un passaggio che può aprire grandi opportunità per tutto il mondo del non profit e non solo. Come non farsi trovare impreparati? Come cogliere le opportunità che si aprono?

Proprio per rispondere a queste esigenze la Fondazione ITS nuove tecnologie per il Made in Italy lancia un master biennale d’alta specializzazione, rivolto a tutti coloro che abbiano conseguito un diploma di scuola superiore, sulle tematiche relative alla gestione e sviluppo di un’impresa sociale.

Il percorso di “Management dell’impresa sociale” di durata biennale con sede a San Paolo d’Argon (Bergamo), costituisce quindi il punto di arrivo di un percorso di elaborazione, ricerca e sviluppo di contenuti formativi e ricezione di fabbisogni. Durante il corso sono previsti focus specifici su marketing, digital, risorse umane, contabilità e rendicontazione, responsabilità sociale di impresa. Tematiche che verranno affrontate anche attraverso 400 ore di tirocinio (sulle 1000 annue che prevede il percorso formativo biennale).

L’obiettivo del corso è dunque quello di formare una figura cruciale per qualunque impresa (non solo quindi per quelle definite “imprese sociali” ex lege), negli ambiti della gestione, del marketing e comunicazione, delle relazioni esterne e della progettazione e naturalmente della responsabilità sociale.

COMPETENZE IN USCITA dal Master

  • Gestire la dimensione della responsabilità sociale dell’impresa, ivi compresa la gestione di pubbliche relazioni
  • Redigere progetti e bilanci sociali per gli enti no profit
  • Creare piani di fundraising
  • Attuare campagne di comunicazione, anche attraverso gli strumenti digital e i social media d’impresa.

Oltre al master sul “Management dell’impresa sociale”, la Fondazione ITS, attiva da 7 anni sul territorio nazionale, annovera altri 9 master in altrettanti settori strategici, in cui lo scopo è quello di rispondere al fabbisogno occupazionale.

Le 5 direttive che segnano la strada della Fondazione ITS (educazione, formazione, lavoro, ricerca e sostenibilità) ben identificano le potenzialità performative di tali percorsi: l’88% degli studenti viene inserito dallo staff della fondazione con un contratto di lavoro prima di finire il master biennale. Questo grazie al lavoro incessante di relazione e servizio che la fondazione svolge nei confronti delle aziende partner, oggi più di 2.500.

Dopo il biennio, gli studenti ITS vengono seguiti individualmente al fine rendere ancora più efficace e personalizzato il percorso di inserimento al lavoro.

In questo senso sono tante le possibilità che la fondazione offre: la più significativa è sicuramente quella di poter concludere con un anno aggiuntivo di studi un percorso di laurea triennale, grazie all’accordo con università partner che riconoscono il biennio ITS come equivalente ai primi due anni universitari.

Oltre alla possibilità accademica, è possibile essere seguiti in un percorso di internazionalizzazione (che spesso comincia durante il biennio), oppure avere la possibilità di portare avanti progetti di ricerca, nati da specifiche richieste di imprenditori e su cui le aule ITS si cimentano costantemente.

Altro carattere distintivo della Fondazione infine è l’accompagnamento degli studenti all’avvio di nuove start up, che fioriscono grazie alla continua interazione dell’aula ITS con il mondo imprenditoriale.

Per informazioni più dettagliate sui corsi e possibilità di sconti, riservati ai lettori di VITA, scrivere a: infocorsoits@gmail.com