Appuntamenti

#Rigenerazionenonprofit, a Bologna il summit dei giovani del terzo settore

6 Ottobre Ott 2017 1424 06 ottobre 2017

Si apre stasera e avrà il culmine domani l'iniziativa con cui 150 giovani dai 18 ai 35 anni del mondo del Terzo settore di Italia sono protagonisti di due giorni di incontro e confronto per condividere idee e riflessioni su ciò che li riguarda più da vicino: il loro futuro. Ecco il programma e i temi sul tavolo

  • ...
Giovani
  • ...

Si apre stasera e avrà il culmine domani l'iniziativa con cui 150 giovani dai 18 ai 35 anni del mondo del Terzo settore di Italia sono protagonisti di due giorni di incontro e confronto per condividere idee e riflessioni su ciò che li riguarda più da vicino: il loro futuro. Ecco il programma e i temi sul tavolo

Oggi e domani 7 ottobre a Bologna, in occasione dell’11° compleanno della Fondazione CON IL SUD, 150 giovani dai 18 ai 35 anni del mondo del Terzo settore di Italia sono protagonisti di due giorni di incontro e confronto per condividere idee e riflessioni su ciò che li riguarda più da vicino: il loro futuro. Lo faranno in particolare nella giornata di sabato 7 ottobre, presso l’Opificio Golinelli, con i “Cantieri di design sociale”: quattro workshop tematici, con l’obiettivo di far emergere opinioni e urgenze delle nuove generazioni a confronto con l’idea del domani. (Sul sito del Forum già i primi contributi di #RiGenerazioneNonProfit: il Terzo settore visto dai giovani).

L’iniziativa è promossa dalla Fondazione CON IL SUD con il Forum Terzo Settore e in collaborazione con la Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e la Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna. La manifestazione si apre stasera (ore 21.00 al Teatro Arena del Sole, in via Indipendenza 44) con lo spettacolo teatrale (già sold out) TVATT – Teorie Violente Aprioristiche Temporali e Territoriali, di e con Luigi Morra, con Pasquale Passaretti e Eduardo Ricciardelli. TVATT, in una parte di Sud Italia, è in realtà un modo per dire “ti picchio”, “ti batto”. Tutto diventa linguaggio possibile, per raccontare conflitti e impulsi esistenziali legati a principi non sempre comprensibili ma al tempo stesso curiosi e affascinanti.

La giornata di sabato 7 ottobre inizierà alle 10.00 all’Opificio Golinelli, in via Paolo Nanni Costa 14, con un incontro in plenaria che vedrà i saluti di Giusella Finocchiaro, presidente Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e Leone Sibani, presidente Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Federico Amico, portavoce Forum Terzo Settore Emilia Romagna. Seguiranno gli interventi di Carlo Borgomeo, presidente Fondazione CON IL SUD; Giuseppe Guzzetti, presidente Acri; Claudia Fiaschi, portavoce Forum Terzo Settore. Parteciperanno Domenico De Masi, sociologo; Claudio Gubitosi, fondatore e direttore del Giffoni Film Festival; Geneviève Makaping, antropologa e giornalista; Paolo Pagliaro, giornalista e scrittore.

Nel pomeriggio saranno le nuove generazioni ad essere protagoniste indiscusse della manifestazione con l’apertura dei “Cantieri di design sociale”: uno spazio di confronto e scambio su scenari di prospettiva rivolta ai giovani che operano nel non profit. Dalle 14.30 alle 18.30, infatti, si svolgeranno in parallelo i quattro workshop tematici ai quali parteciperanno i 150 ragazzi e ragazze provenienti da tutta Italia e che si confronteranno tra loro e con autorevoli interlocutori sui temi: Lavoro e reddito con Domenico De Masi, sociologo; Innovazione culturale, innovazione sociale con Claudio Gubitosi, fondatore e direttore del Giffoni Film Festival; Identità multiculturali con Geneviève Makaping, antropologa e giornalista; Informazione e uso consapevole dei nuovi media con Paolo Pagliaro, giornalista e scrittore.

L’iniziativa, soprattutto attraverso i Cantieri di design sociale, rappresenta l’inizio di un ideale percorso di “contaminazione intergenerazionale”, fonte di arricchimento tanto per il Terzo settore quanto per i giovani che parteciperanno attraverso le associazioni in cui operano. Gli stimoli progettuali che emergeranno dalle giornate di Bologna saranno infatti raccolti dal Forum per rendere più completa e lungimirante la sua Agenda 2018, il documento programmatico che orienterà l’impegno dell’organizzazione. E’ stato lanciato l’hasthtag #Rigenerazionenonprofit per condividere idee, esperienze e modelli di intervento sul territorio capaci di generare un cambiamento possibile, con la partecipazione attiva dei giovani e la società civile. Sono previste delle dirette social e video, con lo streaming su Facebook realizzato dal Giornale Radio Sociale.

Qui il programma completo

Contenuti correlati