Freedhone Torino foto di Paolo Saglia
Made in carcere

Freedhome compie un anno e continua a crescere

26 Ottobre Ott 2017 1636 26 ottobre 2017
  • ...

È in programma venerdì 27 ottobre l'originale festa di compleanno del primo store di economia carceraria. A Torino ci sarà infatti un Open Taste Day no stop: occasione per scoprire i prodotti provenienti da una quarantina di istituti penitenziari di tutta Italia

Ha aperto i battenti un anno fa a Torino e dodici mesi dopo si conferma una solida realtà. Stiamo parlando di Freedhome, lo store che promuove il lavoro in carcere attraverso la vendita dei prodotti di eccellenza realizzati negli istituti di pena italiani. Lo store che ha aperto grazie alla virtuosa collaborazione tra l’Amministrazione Penitenziaria, il Comune di Torino, le Cooperative sparse in tutta Italia, e il determinante contributo della Garante dei Detenuti di Torino Monica Cristina Gallo, non solo si conferma una solida realtà ma continua a crescere

A oggi – sottolinea una nota - ospita i prodotti di circa 40 istituti penitenziari di tutto il territorio nazionale. Inoltre continua la sua attività di scouting per ospitare quanti più oggetti e delizie sempre rigorosamente made in carcere. Tra le ultime acquisizioni si registrano lo zafferano lavorato nel carcere di Trento, il pecorino proveniente dalle Colonie Penali Agricole della Sardegna, la birra alla canapa del carcere di Ancona e il feltro lavorato in quello di Catania.

SI tratta di un’ampia gamma di prodotti enogastronomici e artigianali che ha intercettato in questi 365 giorni di vita l’attenzione sempre crescente dei visitatori, includendo tra questi anche i turisti, italiani e non, di passaggio a Torino.

Per spegnere la sua prima candelina Freedhome ha deciso di aprire i battenti a un “Open Birthday” venerdì 27 ottobre dalle 10,30 alle 19 nella sua sede di via Milano 2c. Una non stop di degustazioni per lanciare la nuova linea biologica del brand “Banda Biscotti”: 10 inedite prelibatezze sfornate nel carcere di Verbania, le cui innovative ricette sono caratterizzate dall’utilizzo delle farine biologiche integrali e di ingredienti di primissima scelta.
I visitatori potranno assaggiarli tutti, per individuare il loro preferito. Prevista una sorpresa per il commento social più ironico legato alle novità proposte da Freedhome.

Quello di venerdì 27 ottobre vuole essere anche un appuntamento di lancio per l’imminente stagione natalizia carica di novità tutte da scoprire: sono infatti in arrivo i panettoni di pasticceria provenienti da 5 diverse carceri, già prenotabili da subito online. E molte nuove idee regalo per ogni gusto e alla portata di tutte le tasche. Tra le proposte di Freedhome anche una scelta di regali aziendali “buoni e solidali”, sottolineano dallo store.

In apertura foto di Paolo Saglia

Contenuti correlati