Foto Caritas Italia Innovazione
Appuntamenti

Impatto e innovazione, le due sfide in scena

29 Novembre Nov 2017 1539 29 novembre 2017
  • ...

Una giornata dedicata all’impresa sociale per dare slancio a questo processo di rinnovamento per innescare un’azione di apertura sia culturale sia imprenditoriale. Promossa da Cgm e da Vita

Con l’appuntamento “Impresa sociale anno uno” del prossimo 14 dicembre (Milano, Base) si intende fare il punto su due asset fondamentali: gli investimenti a impatto sociale e l’innovazione dei modelli di business.

Per farlo CGM e VITA, insieme a Social Impact Agenda per l’Italia, InnovarexIncludere, con il sostegno di Intesa Sanpaolo, in partnership con il Gruppo Unipol e in collaborazione con TechSoup Italia, hanno ideato e promosso l’evento. L’unione di quattro diversi punti di vista sull’economia sociale e sull’innovazione per definire nuove connessioni di pensiero e di esperienza.

Uno dei fenomeni più interessanti degli ultimi dieci anni nello scenario dell’economia mondiale è senza dubbio la nuova fioritura dell’economia sociale. Se nelle fasi più acute della crisi economica globale il non profit ha saputo reagire in maniera tendenzialmente più resiliente rispetto agli altri. Ora siamo entrati in una fase che richiede un salto evolutivo e una forte spinta creativa e generativa.

Sembra infatti che ampi segmenti dell’economia si stiano spostando verso un modo sempre più “sociale” di fare impresa. Al contempo, sta crescendo ovunque una nuova generazione di imprese che mettono al centro della loro azione le comunità, le persone, i territori e l’ambiente. E naturalmente, sono queste le imprese più innovative che il sistema capitalistico abbia mai visto. Innovativa è soprattutto l’intuizione che le genera: unire la dimensione collettiva al profitto, la sostenibilità alla capacità di attrarre investimenti.

In Italia, la riforma del Terzo settore ha canalizzato in un nuovo e moderno framework normativo, i cambiamenti già in atto nel tessuto profondo dell’economia sociale. Processi evolutivi come l’ibridazione dei modelli e l’allargamento dei mercati sono in atto già da tempo. Oggi è arrivato il momento di mettere a sistema questo cambiamento.

Un percorso che CGM e VITA – insieme ai loro partner e stakeholder – ha in parte già segnato come prima organizzazione nell’ecosistema del non profit italiano a riconoscere l’ibridazione e l’innovazione come leve per arrivare a una nuova fase di sviluppo e crescita dell’imprenditoria a matrice sociale. Nei prossimi mesi CGM vuole lanciare la sua proposta, giocando a nuovi livelli il ruolo che da sempre caratterizza la sua azione: quello di creare connessioni tra le diverse anime dell’economia e della società civile, di aprire nuove frontiere di sperimentazione, di costruire alleanze e generare opportunità.

L’innovazione è il filo conduttore di un percorso che punterà a dare slancio a questo processo di rinnovamento dell’economia sociale, attraverso un’azione di apertura sia culturale sia imprenditoriale verso i mondi dell’innovazione. Dall’impact investing alle nuove forme di impresa sociale, dalle diverse anime della social innovation ai policy maker, dall’impresa for profit alle università. L’obiettivo è aggregare energie e saperi, creare nuovi legami, comprendere meglio – insieme – il contesto in cui operiamo.


Programma

10:30 || Apertura lavori

Keynote speech Stefano Granata (Presidente CGM)

Sessione 1 – Investimenti, impatto, talenti per la nuova economia sociale

Il futuro dell’impresa sociale corre sui binari della finanza sociale e dei modelli imprenditoriali innovativi capaci di generare impatto. Quali opportunità arriveranno dal “cuore invisibile dei mercati” e come tradurle in esperienze di cambiamento e sviluppo nelle comunità? Ne discutono esperti ed esponenti delle community di CGM, Social Impact Agenda per l’Italia e InnovareXincludere.

La giornata si aprirà con la presentazione del “position paper” dal titolo Valore e Potenziale dell'Impresa Sociale targato Social Impact Agenda per l'Italia e curato da Paolo Venturi, direttore di AICCON.

Presentazione del Paper “Valore e Potenziale dell’impresa sociale” Paolo Venturi (Direttore Aiccon)

Il contributo fotografa e pone l'accento sul potenziale dell'impresa sociale come soggetto privilegiato per trasformare le politiche sociali e di sviluppo attraverso nuovi percorsi d’innovazione orientati all’impatto sociale. Il paper include riflessioni e valutazioni di una squadra di esperti di primo livello come Antonio Fici - Università degli studi del Molise, sulle innovazioni introdotte dalla riforma dell’impresa sociale, Roberto Randazzo sullo sviluppo del Social Business a livello europeo e i ricercatori di Tiresia (Politecnico di Miliano) e Human Foundation che hanno integrato il quadro di riferimento, includendo il tema della valutazione e della gestione dell'impatto sociale, La parte finale contiene il punto di vista di Massimo Lapucci - Fondazione CRT e Giuseppe Guerini - Federsolidarietà Confcooperative, sull’impatto della riforma sul mondo della filantropia e sulla cooperazione. L’introduzione di questo denso contributo è stata affidata a Stefano Zamagni che si è soffermato sul ruolo peculiare dell'impresa sociale nel generare progresso e innovazione sociale.

Tavola rotonda:

Giovanna Melandri (Presidente Human Foundation e Social Impact Agenda per l’Italia)

Cristina Tajani (Assessore alle Politiche del lavoro, commercio e attività produttive Comune di Milano)

Davide Invernizzi (Direttore Area Servizi alla persona Fondazione Cariplo)

Mario Calderini (Politecnico di Milano)

Lucia Dal Negro – InnovarexIncludere

Moderatore: Elisabetta Soglio

13:30 || Light lunch

15:00 || Sessione 2 – Innovation Stories

Una sessione dedicata alla narrazione di esperienze innovative di impresa sociale che stanno cambiando il volto delle comunità e sperimentano modelli di sviluppo e di rigenerazione delle risorse del territorio. Narrazione con immagini, parole, video e musiche.

Progetto Quid Anna Fiscale (Presidente) http://progettoquid.it/ [moda – artigianato – inserimento lavorativo]_Verona

Pastificio 1908 Elisa D’Anza (Direttore Sviluppo Cooperativa sociale Ippogrifo) http://www.pastificio1908.it/ [food – inserimento lavorativo persone in esecuzione penale]_Sondrio

Il Bettolino Francesca Benelli (Presidente) http://www.ilbettolino.it [agricoltura sociale – trasformazione – inserimento lavorativo]_Reggiolo (RE)

Sphere 2020 Manuela Righi (Presidente Consorzio Solco Mantova) http://www.solcomantova.it/cooperative/cop-21/ [riqualificazione urbana – reindustrializzazione – lavoro – worker buyout]_Mantova

La Polveriera Leonardo Morsiani (Presidente) http://lapolveriera.net/ [riqualificazione urbana – cultura – aggregazione]_Reggio Emilia

Refugees Welcome Matteo Bassoli (Presidente) http://refugees-welcome.it/ [accoglienza – sharing economy – integrazione]_Roma

Fattoria sociale Fuori di Zucca Giuliano Ciano (Presidente NCO Nuova Cooperazione Organizzata) http://www.fattoriafuoridizucca.it/ [agricoltura sociale – riqualificazione urbana – inserimento lavorativo di persone con disabilità psichiatrica] http://www.fattoriafuoridizucca.it/_Aversa (CE)

Orchestra Allegro Moderato http://www.orchestraallegromoderato.it/ [Inclusione – cultura]_Milano

Open care Costantino Bongiorno (Fondatore) http://wemake.cc/opencare/ [open innovation – co-progettazione – cura]_Milano

Conduce: Riccardo Bonacina (Presidente e Direttore Vita)

17:30 || Brindisi

Per info e accrediti:
Eventbrite
Facebook