Eventi

Al via il 9° Festival culturale di Venezia per i diritti umani

11 Dicembre Dic 2017 1607 11 dicembre 2017

È un evento pubblico educativo gratuito, cofinanziato dall'Unione Europea, in collaborazione con Porto Marghera 100 - celebrazioni del Centenario di Porto Marghera. Il Festival è ospitato dagli studenti di Global Campus Europe

  • ...
Facebook Cover Event Industriae Eiuc Students
  • ...

È un evento pubblico educativo gratuito, cofinanziato dall'Unione Europea, in collaborazione con Porto Marghera 100 - celebrazioni del Centenario di Porto Marghera. Il Festival è ospitato dagli studenti di Global Campus Europe

Gli studenti di Global Campus Europe ospiteranno il 9 ° Festival culturale di Venezia per i diritti umani intitolato "Working Human Rights" presso il padiglione Antares (VEGA) - Industriae, Via della Libertà, 420-746, 30175 Venezia, il 17 dicembre 2017 dalle 11.00 alle 18.30 ( CET).

Si tratta di un evento pubblico educativo gratuito, cofinanziato dall'Unione Europea, in collaborazione con Porto Marghera 100 - celebrazioni del Centenario di Porto Marghera. Il Festival è organizzato dagli studenti del Master Europeo in Diritti Umani e democratizzazione presso il Centro Interuniversitario europeo per i diritti umani e la democratizzazione (EIUC).

Attraverso proiezioni di film, mostre fotografiche, poesie, spettacoli di danza a cura degli studenti di GC Europe e musica dal vivo a cura di VERV (Venice Electroacoustic Rendez-Vous), il festival metterà in risalto i diritti dei lavoratori e le voci emarginate, chiedendo al pubblico di riflettere sulla sostenibilità economica e sullo sfruttamento.

Il film del 2015 "The True Cost", diretto da Andrew Morgan, invita il pubblico a riflettere sugli impatti dell'industria dell'abbigliamento e sulla vita dei lavoratori del settore low-wage nei paesi in via di sviluppo. Focalizzando l’attenzione sul consumismo e la fast-fashion, Andrew Morgan solleva interrogativi sui costi delle risorse umane e ambientali che vengono impiegate per rispondere alle richieste di vestiti economici e alla moda.

Il film del 2016 "Angry Inuk" diretto da Alethea Arnaquq-Baril esamina la controversa pratica della caccia alle foche dagli Inuit, un gruppo indigeno nell'Artico. Gli attivisti inuit cercano di far capovolgere il divieto dell'UE sui prodotti di tenuta in quanto fanno affidamento sull'industria della caccia alle foche per proteggere la loro economia e cultura. Dopo la proiezione del film ci sarà una discussione guidata da Geneviève Desportes, Segretario Generale della Commissione Mammiferi Marini dell'Atlantico del Nord.