LFO Volontari Soggiorni
Lega del Filo d'Oro

Essere volontario: partono i corsi di formazione

12 Gennaio Gen 2018 1343 12 gennaio 2018
  • ...

Si svolgeranno in febbraio e marzo, in ciascuna delle otto città in cui la Lega del Filo d'Oro è presente, i corsi per la formazione di nuovi volontari e affiancare in attività ricreative e di socializzazione le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali. Iscrizioni a partire dal 26 gennaio

Partono a febbraio i corsi di formazione per nuovi volontari della Lega del Filo d’Oro, nelle otto sedi dell’Associazione: Lesmo, Padova, Modena, Osimo, Roma, Napoli, Molfetta e Termini Imerese. Essere volontario alla Lega del Filo d’Oro (non “fare” il volontario) significa vivere una esperienza gratificante e formativa a contatto con bambini, ragazzi e adulti sordociechi. I corsi di formazione sono gratuiti, tenuti da professionisti dell’Associazione e prevedono sia delle lezioni teoriche sia delle attività pratiche con gli utenti della “Lega”, affiancando volontari già esperti e/o operatori.

Il volontariato rappresenta un valore fondante della Lega del Filo d’Oro: gestito dal Settore Attività Associative e Volontariato, ha poi un responsabile in ciascuna sede, a cui fanno riferimento i singoli gruppi. Particolarmente preziosa è la presenza dei volontari durante le varie attività ricreative o nei soggiorni estivi, un’attività storica della “Lega”, a cui hanno partecipato, in oltre 50 anni di attività della “Lega”, quasi 3mila volontari, consentendo così a tante persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali di vivere un’esperienza per loro straordinaria. «La presenza dei volontari alla Lega del Filo d’Oro - dichiara Rossano Bartoli, Segretario Generale - è divenuta negli anni una risorsa irrinunciabile: io stesso ho iniziato come volontario e so quanto questa esperienza possa essere formativa. I volontari rappresentano un prezioso sostegno in tutte le attività dedicate ai ragazzi e agli adulti sordociechi. Per questo spero che, anche quest’anno, aderiscano in tanti ai corsi di formazione».

Le iscrizioni ai corsi si apriranno il 26 gennaio, con finestre temporali diverse a seconda della sede di interesse. Il servizio di volontariato alla Lega del Filo d’Oro può essere “diretto” o “indiretto”, a seconda che si svolga a contatto o meno con le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali utenti dell’Associazione. Nel primo caso i volontari sono impegnati in attività individuali o di gruppo con gli utenti (in particolare attività ludico ricreative, culturali e di tempo libero), con il volontario che assume il ruolo di “persona di contatto” e fa da guida negli accompagnamenti e da intermediario con il mondo esterno, agevolando l’accesso alle informazioni, aiutando nell’esplorazione dell’ambiente, favorendo la partecipazione attiva della persona sordocieca in qualunque contesto, formale ed informale. Il volontariato “indiretto”, invece, prevede un coinvolgimento in attività ed iniziative di supporto all’Associazione, in particolare in eventi promozionali, di raccolta fondi e di sensibilizzazione o nel corso di stand fieristici, mostre e spettacoli organizzati da o per la Lega del Filo d’Oro, ma anche in attività d’ufficio e di laboratorio o guidando gli automezzi dell’Ente per servizi di trasporto.

Per diventare volontari della Lega del Filo d’Oro bisogna aver compiuto 18 anni e dare una disponibilità a prestare servizio almeno due volte al mese, o una settimana durante i soggiorni estivi. Per maggiori informazioni sui corsi, www.legadelfilodoro.it, oppure contattare la sede Nazionale di Osimo, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 17, ai numeri 071/7134085 e 338/7803093 o inviare una mail a volontariato.osimo@legadelfilodoro.it.

Contenuti correlati