Lee Campbell 86958
Milano

ItaliaCamp lancia i corsi intensivi di progettazione 3D e robotica per liceali

15 Gennaio Gen 2018 1553 15 gennaio 2018
  • ...

Saranno oltre mille gli studenti delle scuole superiori di Milano che seguiranno i corsi intensivi di scrittura codici, design 3D, stampa 3D e robotica organizzati da LUISS Guido Carli ed ItaliaCamp. Le prime lezioni partiranno questa settimana al Milano LUISS Hub

Saranno Scienza, Tecnologia, Ingegneria, Arte e Matematica le così dette STEAM, le materie di studio che affronteranno, a partire da lunedì 15 gennaio, i liceali milanesi impegnati nel progetto formativo di Alternanza scuola-lavoro, al Milano LUISS Hub, il nuovo spazio polifunzionale nel cuore dell’Innovation district, nato dalla collaborazione tra la Libera Università Internazionale degli Studi Sociali LUISS Guido Carli, Comune di Milano, Fondazione Brodolini e ItaliaCamp con la sponsorizzazione di WIND-TRE e TERNA.

I progetti STEAM sono progettati ed erogati da LUISS Guido Carli ed ItaliaCamp e si svolgeranno per l’intera settimana dalle 9.00 alle 18.00, nel corso della quale gli studenti avranno l’opportunità di acquisire specifiche competenze multidisciplinari in linea con gli obiettivi del metodo didattico americano che si propone di sviluppare competenze attraverso l'integrazione delle cinque aree disciplinari: Scienza, Tecnologia, Ingegneria, Arte e Matematica. Nello specifico, gli studenti affronteranno moduli di Coding, Design 3D, Stampa 3D e Robotica. Al termine dei corsi i ragazzi si sfideranno vestendo i panni degli ingegneri del futuro: dovranno infatti utilizzare la stampante 3D per costruire un vero robot, controllabile tramite app.

I corsi STEAM, che saranno offerti anche in altre settimane durante l’anno scolastico, si inseriscono in un vastissimo programma di Alternanza Scuola-Lavoro del Milano LUISS Hub che, nel 2018, vedrà coinvolti complessivamente oltre 1.000 studenti di 27 Licei grazie a numerosi partner tra i quali: Comune di Milano, Accenture, Deloitte, Intesa San Paolo – Museo del Risparmio, LVenture.

“Il 35% delle capacità impiegate oggi saranno del tutto mutate tra 5 anni, nel 2025 il 75% dei lavoratori sarà formato da millennials e il 33% dei posti sarà rimpiazzato da robot, per questo crediamo che anticipare conoscenze del futuro a partire dei giovanissimi, sia fondamentale per valorizzare le loro competenze e attitudini, per indirizzarli verso una formazione prima, e un mondo del lavoro dopo, sempre più all’avanguardia” dichiara il Direttore Generale della LUISS, Giovanni Lo Storto.

“Siamo onorati di poter offrire a questi studenti un corso basato sulle più innovative metodologie internazionali del modello STEAM, volto a sviluppare nei più giovani attitudini legate alla creatività e alla capacità di codifica e soluzione dei problemi – sottolinea Fabrizio Sammarco, Amministratore Delegato di ItaliaCamp Srl, che continua - La metodologia è infatti perfettamente in linea con il nuovo paradigma lavorativo che supera il sapere tradizionale, inteso come conoscenza, perché si evolve in saper fare, che è la competenza acquisita e punta a diventare saper essere che, basandosi sull’attitudine, va inteso come la capacità di saper star al mondo, interpretando il mercato del lavoro non solo dal punto di vista tecnologico, ma anche e soprattutto sociale”.

Foto: Lee Campbell

Contenuti correlati