Schermata 2018 01 26 Alle 15
Cgm

Brunello Cucinelli apre la XIII Convention

26 Gennaio Gen 2018 1504 26 gennaio 2018
  • ...

L'imprenditore che sogna da sempre un capitalismo umanistico sarà tra i relatori alla prima plenaria dell'evento promosso dal Consorzio Gino Mattarelli in programma l'1 e 2 febbraio a Milano

Ci sarà Brunello Cucinelli tra i relatori che aprono la XIII Convention di Cgm – Consorzio Gino Mattarelli dal titolo “Tutta un’altra impresa – Sociale, creativa e sostenibile”. Alla due giorni di Cgm che prende il via giovedì 1 febbraio al Superstudio Più di Milano, la plenaria di apertura sul tema “La nuova impresa sociale: cambiamenti di scenario e prospettive nei mercati” vedrà tra i relatori Mario Calderini (Politecnico di Milano), Dario Di Vico (Corriere della Sera), Claudia Fiaschi (Portavoce Forum Nazionale del Terzo Settore), P. Francesco Occhetta SJ (notista de La Civiltà Cattolica) e appunto Brunello Cucinelli, l’uomo del cachemire, l’imprenditore che ha sempre sognato un capitalismo umanistico fondato sul rispetto e la dignità morale dell’uomo avrà qualcosa da raccontare al migliaio di imprenditori sociali attesi alla Convention di Cgm che vuole essere un luogo di incontro, confronto e condivisione per tutti gli attori appartenenti alle imprese sociali del Gruppo Cooperativo e per la rete di partner e stakeholder con i quali Consorzio Gino Mattarelli quotidianamente collabora. Per il programma dettagliato vedi agenda online.

È di poche settimane fa la notizia della vendita da parte di Cucinelli del 6% delle sue azioni per donare più di 100 milioni in beneficenza come ha spiegato lo stesso re del chachemire al Financial Times sottolineando che il fine dell’operazione è di «raccogliere fondi che possano in qualche maniera permettere alla mia famiglia e alla nostra fondazione di proseguire quel sogno da sempre amato di contribuire ad “abbellire l’Umanità”».

«Nei prossimi mesi Cgm intende lanciare la sua proposta, giocando su nuovi livelli il ruolo che da sempre caratterizza la sua azione: quello di creare connessioni tra le diverse anime dell’economia e della società civile, aprire nuove frontiere di sperimentazione, costruire alleanze e generare opportunità» sottolinea Stefano Granata presidente Cgm. «L’innovazione è il filo conduttore di un percorso che punterà a dare slancio a questo processo di rinnovamento, attraverso un’azione di apertura sia culturale sia imprenditoriale verso i mondi dell’innovazione. L’obiettivo della Convention è aggregare energie e saperi, creare nuovi legami, comprendere meglio – insieme – il contesto in cui operiamo».

In apertura photo by Semih Aydın on Unsplash

Contenuti correlati