Telefono Azzurro Linee
Telefono Azzurro

Minori e mondo digitale: il 5 e il 6 febbraio torna l'Internet Safer Day

30 Gennaio Gen 2018 1131 30 gennaio 2018
  • ...

In occasione della XV edizione internazionale della Giornata Mondiale della Sicurezza Digitale (Internet Safer Day), istituita e promossa dalla Commissione Europea, per promuovere un uso più sicuro e responsabile del web e delle nuove tecnologie, SOS Il Telefono Azzurro organizza una due giorni di dibattito e confronto nelle città di Milano e Roma

In occasione della XV edizione internazionale della Giornata Mondiale della Sicurezza Digitale (Internet Safer Day), istituita e promossa dalla Commissione Europea, per promuovere un uso più sicuro e responsabile del web e delle nuove tecnologie, SOS IL TELEFONO AZZURRO organizza una due giorni di dibattito e confronto nelle città di Milano e Roma, per sensibilizzare sull’importanza della sicurezza in rete dei bambini e degli adolescenti. L'organizzazione rilancia proprio a Milano, la Carta per la dignità dei bambini e degli adolescenti nel mondo digitale, presentando i dati della nuova Ricerca Doxa Kids.

Dalla ricercha emerge che 6 ragazzi su 10, tra i 12 e i 18 anni, hanno vissuto un’esperienza spiacevole nello live streaming. L'ampia gamma di rischi che i bambini e gli adolescenti corrono online richiede una molteplicità di reazioni, alcune concentrate sul loro comportamento, altre basate invece su soluzioni tecnologiche. Quello che collega tutte queste risposte è tuttavia la necessità di una visione globale: la tutela dei bambini online, indipendentemente dai rischi specifici che corrono, richiede azioni organiche e coordinate che tengano conto delle diverse circostanze relative alla loro vita quotidiana, e alla vasta gamma dei soggetti coinvolti imprese, legislatori, genitori, insegnanti e gli stessi ragazzi.

Senza adeguate misure di protezione, molti più bambini e adolescenti saranno sempre più vulnerabili ai rischi e ai danni online nel nostro Paese e nel mondo. Gli stessi ragazzi ne sono consapevoli, infatti 6 intervistati su 10, tra i 12 e i 18 anni, dicono di aver vissuto un’esperienza spiacevole nello streaming live, e nonostante ciò continueranno ad usare e far entrare nella propria sfera di relazioni, device e social e con essi altri rischi online. Oggi il nostro impegno, unitamente a istituzioni, governi, aziende e società civile, dovrà essere non un impedimento alla vita "social" al contrario un'adeguata e precisa programmazione di azioni intente a rafforzare la sicurezza in rete, perché tutto possa essere utilizzato correttamente

Ernesto Caffo, presidente di Telefono Azzurro

«Senza adeguate misure di protezione, molti più bambini e adolescenti saranno sempre più vulnerabili ai rischi e ai danni online nel nostro Paese e nel mondo. Gli stessi ragazzi ne sono consapevoli, infatti 6 intervistati su 10, tra i 12 e i 18 anni, dicono di aver vissuto un’esperienza spiacevole nello streaming live, e nonostante ciò continueranno ad usare e far entrare nella propria sfera di relazioni, device e social e con essi altri rischi online. Oggi il nostro impegno, unitamente a istituzioni, governi, aziende e società civile, dovrà essere non un impedimento alla vita "social" al contrario un'adeguata e precisa programmazione di azioni intente a rafforzare la sicurezza in rete, perché tutto possa essere utilizzato correttamente. Per questo siamo particolarmente orgogliosi di rilanciare qui a Milano, la Carta di Milano per la dignità dei bambini e degli adolescenti nel mondo digitale, un documento che mira a far assumere impegni precisi alle aziende in relazione alla tutela della sicurezza in rete di bambini e adolescenti come diritto umano. Siamo particolarmente fieri di avere come prima firmataria l'Assessore Roberta Cocco», spiega Ernesto Caffo, presidente e fondatore di SOS Il Telefono Azzurro.

Ernesto Caffo

Presidente di Telefono Azzurro

L'organizzazione considera infatti una violazione della dignità umana la mancata tutela della sicurezza in rete dei bambini e degli adolescenti. La firma della Carta è un atto che coinvolgerà tutti gli attori presenti al convegno nella speranza che si radichi nel mondo aziendale partendo dalla città di Milano, sempre più all'avanguardia e attenta alla difesa dei più piccoli nell'ambito di una tematica così delicata e complessa. Questa adesione alla Carta è ovviamente una spinta allapromozione dei valori della CSR in sinergia con la realizzazione degli Obiettivi per uno Sviluppo Sostenibile promossi dalle Nazioni Unite.

L'evento è patrocinato dal Comune di Milano e si terrà nel capoluogo lombardo lunedì 5 febbraio 2018, ore 9-13, presso SALA ALESSI di PALAZZO MARINO (Piazza della Scala 2). Per sostenere gli interventi di SOS Il Telefono Azzurro a supporto della sicurezza digitale in rete: http://doitbetter.azzurro.it/