Chiara Lubich FOTO DI © GIUSEPPE DISTEFANO:AG
Persone

Papa Francesco a Loppiano: la comunità è ancora attuale

2 Febbraio Feb 2018 1630 02 febbraio 2018
  • ...

Il 10 maggio Papa Francesco andrà a Nomadelfia e poi nel cuore del movimento dei focolarini. «Non era scontato che il Papa della "dispersione" nelle strade del mondo desse valore a esperienze comunitarie. Spero riesca a visitare anche il nostro polo di economia di comunione», dice Luigino Bruni

Il 10 maggio 2018, Papa Francesco sarà in visita a Loppiano, cittadella del Movimento dei Focolari. Sarà la presidente Maria Voce ad accoglierlo insieme a mons. Mario Meini, vescovo di Fiesole. Sorta nel 1964, sulle colline toscane vicino a Firenze, Loppiano conta circa 850 abitanti, da 65 nazioni del mondo. «Loppiano sta a dire a chi la visita come sarebbe il mondo se tutti vivessero il Vangelo ed in particolare il comandamento dell’amore scambievole», disse Chiara Lubich, fondatrice del movimento dei Focolari, morta il 14 marzo 2008. A Loppiano dal 2006 ha sede anche il Polo Lionello Bonfanti, il primo polo europeo di Economia di Comunione, con venti aziende: punto di convergenza per le oltre 200 aziende italiane che aderiscono al progetto. L’economista Luigino Bruni, professore alla Lumsa, è coordinatore internazionale del Movimento Economia di Comunione.

Il Papa a Loppiano: che significato ha questa visita?
È una grande gioia e anche una sorpresa, non sappiamo come sia nata, per ora è un bellissimo mistero. Per noi è un segno grande di incoraggiamento, siamo molto riconoscenti al Papa. Mi piace moltissimo che in quel giorno Papa Francesco farà prima visita a Nomadelfia e poi a Loppiano, le due cose vanno lette insieme.

E cosa si legge?
Il fatto che il Papa venga in visita in questi luoghi dice che queste esperienze nate nel ‘900, in una chiesa e in un mondo che aveva una dimensione profetica e utopica molto forte, non sono una cosa del passato ma sono esperienze vive, che rappresentano il futuro, non solo il passato della Chiesa. A Nomadelfia e a Loppiano non ci si passa, ci si va appositamente: questo è un linguaggio eloquente per dire che le comunità evangeliche hanno una rilevanza di attualità per la Chiesa. Non è scontato, perché Francesco è il Papa delle periferie, dei poveri, della dispersione nelle strade del mondo come Francesco d’Assisi, non era ovvio che desse valore a esperienze comunitarie apparentemente lontane dalle periferie. Il fatto che vanga, dice che se vissute nell’apertura e nel dialogo le comunità sono una forma di Vangelo. In questo senso la notizia mi ha sorpreso, ma non del tutto perché è anche vero che un anno fa, in un incontro che abbiamo avuto sull’economia di comunione, Papa Francesco ha avuto parole di grande apprezzamento.

Papa Francesco andrà anche al Polo Lionello Bonfanti?
Lo spero. Spero che trovi il tempo anche per una visita al Polo e all’Università Sophia, perché queste due cose sono l’evoluzione bella, giovane di Loppiano, che ha generato non solo il santuario: sono i segni più recenti di una cultura dell’unità, che penso al Papa dicano molto. Il Polo Lionello Bonfanti oggi ha una ventina di imprese, c’è la scuola di economia civile, è il centro propulsore di quella economia di comunione che in 27 anni ha coinvolto più di mille imprese nel mondo. L’Università Sophia, il cui Preside è Piero Coda, ogni anno ha un centinaio di studenti, è un piccolo gioiello perché provengono da tanti paesi del mondo, di tutte le religioni e le confessioni cristiane, è segno di quel dialogo che il Papa pone al centro.

Nella foto in cpertina, Chiara Lubich, fondatrice del Movimento dei Focolari, morta il 14 marzo 2008 (foto di Giuseppe Di Stefano, Agenzia Sintesi). Qui sopra la attuale presidente, Maria Voce, in occasione dell'inaugurazione dell'Anno Accademico dell'Università Sophia (ottobre 2017, flickr Loppiano)

Contenuti correlati