Get File Attachment
Eventi

Digital Fundraising Award: la prima edizione del premio targato PayPal e Rete del Dono

7 Febbraio Feb 2018 1720 07 febbraio 2018
  • ...

Dedicato alle migliori campagne di raccolta fondi online per progetti di solidarietà ha visto la partecipazione di oltre 50 candidature tra non profit, aziende e personal fundraiser

Presso lo Spazio Open, in via Monte Nero 6 a Milano, PayPal, azienda leader a livello globale nella fornitura di soluzioni e servizi per il settore dei pagamenti digitali, e Rete del Dono, piattaforma di crowdfunding per la raccolta di donazioni online a favore di progetti d’utilità sociale, con il patrocinio di Assif, l’Associazione Italiana dei Fundraiser, hanno dato vita alla prima edizione dei Digital Fundraising Award. Il premio dedicato alle migliori campagne di raccolta fondi online per iniziative di solidarietà è stato pensato per diffondere la cultura del dono e della solidarietà riconoscendo l’impegno di chi, sia individui che aziende, si spende in prima persona per raccogliere fondi a sostegno di progetti di solidarietà.

«Avere l’opportunità di conoscere queste splendide realtà di solidarietà e volontariato ci rende ancora più orgogliosi di aver contribuito alla realizzazione di una serata come questa», ha commentato Federico Zambelli Hosmer, General Manager per l’Italia di PayPal. «La collaborazione con Rete del Dono è stata, infatti, un’ulteriore conferma del nostro impegno e della nostra attenzione per tematiche fondamentali del vivere comune, come quelle legate al mondo della solidarietà e del sociale. Aspetti sui quali PayPal ha sempre voluto puntare per consentire a chiunque lo volesse di sostenere in maniera semplice e immediata realtà e cause speciali di grande valore attraverso le sue soluzioni dedicate al mondo della charity».

L’evento, presentato da Giusy Versace, madrina dell’iniziativa, ha visto le candidature di oltre 50 campagne di raccolta fondi online, promosse da Organizzazioni Non Profit, aziende e singoli personal fundraiser. Il risultato è stato una selezione della migliore campagna e della migliore creatività per ognuna di queste categorie, assegnando anche tre menzioni speciali per alcune iniziative, ad alto valore sociale, provenienti da tutta Italia e attive nel creare nuovi progetti a sostegno del bene comune.

I vincitori della solidarietà digitale
Seguendo queste linee guida, i giudici, per quanto riguarda il settore delle Organizzazioni Non Profit, hanno premiato Mission Bambini e la sua “#GivetheBeat – 33 bambini da salvare!” (84.410 euro raccolti con 920 donazioni) come migliore campagna degli ultimi dodici mesi, grazie al sostegno offerto per sconfiggere le cardiopatie infantili. Il team di #RunforEmma...& Friends, invece, ha vinto il riconoscimento per la migliore creatività del 2017, per la sua raccolta fondi in favore di Gabriele (53.093 euro raccolti con 694 donazioni), un bambino affetto da Sma di tipo 2.

Per la categoria delle aziende, poi, il verdetto finale ha visto Fondazione LHS Saipem vincere il premio per la migliore campagna, grazie alla sua attività di supporto nei confronti del progetto “Case Accoglienza LILT” (14.580 euro raccolti con 426 donazioni), ideato dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori con l’obiettivo di aiutare le famiglie dei bambini in terapia oncologica. Mentre Engel & Volkers Commercial si è aggiudicata la migliore creatività nel progetto di fundraising in favore di Eli e Luca (8.343 euro raccolti con 105 donazioni), due giovani con difficoltà nell’apprendimento cognitivo.

Tra i personal fundraiser, quelli che si sono distinti maggiormente sono stati Antonio Brienza, che ha vinto per la migliore campagna, con la sua partecipazione alla Milano Marathon per raccogliere donazioni a sostegno del Centro per la Lotta alla Malnutrizione Infantile del Centro Sanitario Saint Paul di Change Onlus in Madagascar (10.894 euro raccolti con 85 donazioni), e Riccardo Trulla, che con la sua Trun (oltre 2.500 euro raccolti con 45 donazioni), in aiuto dei malati della “Città della speranza” ha conquistato il premio per la migliore creatività in questa categoria.

Le menzioni speciali di chi ci mette il cuore
Per le menzioni speciali, infine, tra le organizzazioni non profit troviamo AIRC che, con la sua campagna “#oggicorroperAIRC”, ha raccolto 94.871 euro, con 672 donazioni, per permettere ai propri ricercatori di continuare a sviluppare cure per il cancro.

Tra le aziende si è distinta Boston Scientific che, grazie alla sua iniziativa “All together for Treia”, ha raccolto 9.194 euro con 134 donazioni, dando l’opportunità di recuperare e ristrutturare l’antico monastero della Visitazione presente nella cittadina marchigiana e riadibito a scuola media.

Tra i personal fundraiser la decisione della giuria è ricaduta su Enrica Gironi che, con la sua campagna “Quattro ruote per dieci” (12.461 euro raccolti con 35 donazioni), ha saputo commuovere e stupire per aiutare i bambini dell’associazione L’albero della vita.

«Questa iniziativa si propone di contribuire a diffondere la cultura del dono, riconoscendo il valore di chi si è attivato in prima persona per raccogliere fondi a sostegno di una buona causa e delle organizzazioni non profit che stanno sperimentando la strada del digital», ha sottolineato Valeria Vitali di Rete del Dono. «Dare spazio al loro desiderio di aiutare è un’emozione incredibile e siamo contenti di poter fare tutto questo insieme a importanti partner del calibro di PayPal e Assif, che sottolineano una volta di più il valore e la forza di fare network per contribuire al cambiamento. Un progetto di ampio respiro che abbraccia sia le aziende e gli individui sostenitori di una buona causa che il mondo del digital fundraising, offrendo loro gli strumenti giusti per raggiungere obiettivi concreti».

Contenuti correlati