James Sutton Telefono Unsplash
Adozioni internazionali

Adozioni, dopo tre anni torna la Linea CAI

12 Febbraio Feb 2018 1559 12 febbraio 2018
  • ...

Dopo oltre tre anni torna la linea diretta con la Commissione Adozioni Internazionali. Ora risponderà un funzionario della Segreteria Tecnica della CAI, specializzato in counseling. L'obiettivo? Offrire alle coppie un riferimento per tutto l'iter adottivo e un adeguato sostegno nei momenti di criticità

Torna operativa da oggi la Linea CAI, il servizio telefonico di informazione e consulenza sulle adozioni internazionali, ove CAI sta per “Comunicazione, l’Ascolto e l’Informazione”, messo in manutenzione il 14 agosto 2014, per non essere mai più riattivato. Il servizio sarà attivo il lunedì e venerdì dalle 10 alle 13 e il mercoledì dalle 15 alle 17, al numero telefonico 06.67793222. Sarà possibile anche inviare un messaggio all’indirizzo di posta elettronica lineacai@governo.it. È possibile inoltre essere ricontattati e di concordare un eventuale colloquio in sede, qualora la situazione lo richieda.

Il servizio si rivolge alle coppie aspiranti all’adozione nelle diverse fasi del percorso adottivo, alle famiglie adottive per eventuali informazioni o criticità inerenti la fase post-adottiva o relative agli aspetti economici, agli operatori dei Servizi territoriali e dei Tribunali per i Minorenni per consulenza rispetto a casi particolari, agli Enti autorizzati per confronto e scambi di informazione. La linea darà informazioni relative ai Paesi di origine, ai tempi di permanenza, ai tempi di attesa ed ogni altra informazione necessaria al percorso adottivo. Alla Linea CAI non ci si potrà rivolgere per questioni sui rimborsi delle spese adottive sostenute: per questo ci sarà un funzionario preposto che risponderà alla mail istituzionale e/o al numero 06.67796830.

Alla Linea CAI risponderà sempre un funzionario della Segreteria Tecnica della Commissione Adozioni Internazionali, specializzato in counseling, in grado di orientare, sostenere e sviluppare le potenzialità di persone momentaneamente in difficoltà e fornire informazioni e consulenza sull'iter adottivo. L’obiettivo di questo spazio dedicato è quello di offrire un riferimento per le coppie durante tutto il percorso adottivo e un adeguato sostegno nei momenti di criticità, che per motivi diversi dovessero verificarsi. La Linea CAI era nata nel dicembre 2007, dopo una sperimentazione di sei mesi, in collaborazione con l’Istituto degli Innocenti.

Il sito della CAI riporta anche un aggiornamento sul caso Etiopia: il 9 febbraio qui è entrata in vigore la nuova legge che prevede la chiusura delle adozioni iternazionali. La CAI informa che è in preparazione una missione urgente a Addis Abeba, organizzata di concerto con il Ministero degli Affari Esteri, per incontrare le autorità etiopi «dalle quali attendiamo di conoscere la disponibilità, al fine di individuare ogni possibile spiraglio che consenta al numero più ampio possibile di famiglie italiane di portare a termine la procedura di adozione in Etiopia, nel rispetto delle prerogative di uno Stato sovrano».

Photo by James Sutton on Unsplash

Contenuti correlati