Salute

Même, la marca di cosmetici per donne malate di tumore

26 Aprile Apr 2018 1702 26 aprile 2018

Nasce a Parigi nel 2015 la marca di prodotti di bellezza dedicati alle donne che soffrono di cancro. A idearla due giovani imprenditrici francesi, Judith Levy e Juliette Couturier

  • ...
Meme Sette
  • ...

Nasce a Parigi nel 2015 la marca di prodotti di bellezza dedicati alle donne che soffrono di cancro. A idearla due giovani imprenditrici francesi, Judith Levy e Juliette Couturier

Juliette Couturier e Judith Levy

Judith e Juliette, due giovani imprenditrici francesi di 24 anni, hanno ideato una linea di cosmetici concepita per donne colpite da tumore. Si chiama Même e vuole ridare fiducia alle pazienti e aiutarle a combattere la malattia.

Perchè Même? Perchè le donne malate hanno bisogno di sentirsi belle, di riconquistare la loro femminilità messa a dura prova dalla malattia, e sentirsi belle le fa sentire anche psicologicamente più forti e le aiuta ad affrontare il tumore.

Sia Judith Levy sia Juliette Couturier hanno vissuto il cancro da vicino all’interno delle loro famiglie: la prima ha perduto la madre nel 2010, la seconda ha visto la maggioranza delle donne della sua famiglia, tra cui la madre dal 2015, colpite dalla stessa malattia.

Come spiega Judith Levy, parlando della madre, sul sito di Même: «Ho capito che (curarsi ed essere bella) era il suo modo di lottare contro la malattia. Non avere l’aria malata, conservare la propria immagine e la stima di se stessa era la sua strategia per combattere il più a lungo possibile contro questo “scherzo di cattivo gusto”. Questo mi ha persuasa di una cosa: riconquistare la propria femminilità così compromessa dai trattamenti anticancro può davvero aiutare a essere più forti psicologicamente per combattere meglio contro la malattia».

Riconquistare la propria femminilità così compromessa dai trattamenti anticancro può davvero aiutare a essere più forti psicologicamente per combattere meglio contro la malattia

Judith Levy

Trovare cosmetici adatti a donne con il tumore non è facile: ne fa esperienza Judith, quando la madre è malata. I trattamenti anticancro portano effetti secondari (come secchezza cutanea, unghie e cuoio capelluto fragilizzati..) cui i prodotti in commercio non sanno far fronte in modo adeguato.

Così nasce l’idea di creare una linea di cosmetici dedicata a donne che soffrono di problemi oncologici.
E’ durante uno stage a l’Oréal che Judith conosce un’altra giovane stagista, Juliette, e dalla loro amicizia nasce il progetto Même, che vede la luce a gennaio 2015.

I prodotti di Même non contengono ingredienti indesiderabili (come irritanti, perturbatori endocrini, allergeni..) e olii essenziali, che tendono a causare allergie. Sono ingredienti di origine naturale, a base di calendula biologica, di Camelia Japonica, di burro di mango, di aloe vera bio, di silicio…

Même comprende una gamma di 7 prodotti: un olio per il cuoio capelluto, una crema per il viso, un olio lavante e una crema per il corpo, un prodotto di cura per le unghie e infine guanti e garze per le mani e i piedi.

I prodotti concepiti dalle due giovani imprenditrici vengono testati dalle stesse donne malate di cancro, che riflettono e scambiano informazioni con Judith e Juliette. I cosmetici Même si vendono in farmacia, in parafarmacie, in negozi specializzati e online, sull’e-boutique della marca francese.

Judith e Juliette possono avvalersi di un vasto comitato scientifico, composto da specialisti provenienti da prestigiosi istituti di lotta contro il cancro, come l’Ospedale Europeo George Pompidou-Parigi e il Centro Léon Bérard di Lione, come spiega un articolo pubblicato su Marie Claire France. Tutti i prodotti sono sviluppati grazie all’aiuto di medici ed esperti (oncologi, infermieri specializzati in bio-estetica, onco-dermatologi).

All’interno del sito internet c’è la sezione blog, con numerosi consigli di bellezza e di cura (come: “favorire la ricrescita dei capelli dopo un cancro”, “prendersi cura della pelle del viso durante i trattamenti”…) consigli su come vivere al meglio il tumore (ad esempio: “l’arte, una terapia per esprimersi durante la malattia” e “l’alimentazione, un equilibrio da trovare nel quotidiano”) e un’area con video esplicativi per l’utilizzo dei prodotti Même.

Foto dell'articolo: pagina Facebook Même.

Contenuti correlati