14861967416 942058Bd89 K
Roger Penrose

Tassellatura di Penrose: quando la matematica diventa arte

2 Maggio Mag 2018 1613 02 maggio 2018
  • ...

Nel 1974, il celebre matematico di Oxford, Roger Penrose scoprì le tassellature che da allora portano il suo nome. Una scoperta matematica che ha ispirato artisti e rovesciato persino il nostro modo di ricoprire i pavimenti di casa. Ecco come la matematica tocca le nostre vite e cambia - in meglio - la nostra visione delle cose. Il 12 maggio, Penrose sarà a Milano per parlare di questa sua scoperta

Che cos’è una tassellatura? È, molto semplicemente, la maniera di ricoprire un piano con figure gemetriche che, senza sovrapporsi, si riproducono all’infinito. Queste figure geometriche prendono il nome di tasselli.

Le conosciamo tutti: per averle ammirate nell’arte araba e moresca del complesso dell’Alhambra, a Granada. Oppure, molto più prosaicamente, perché ci camminiamo sopra.

Roger Penrose e una sua tassellatura

Un esempio molto concreto e quotidiano di tassellature è dato infatti dai pavimenti delle nostre case. Un sinonimo di tassellatura (o tassellazione) è, non a caso, pavimentazione. Da qui il verbo “tassellare”, ovvero ricoprire una superficie piana con figure geometriche. Senza lasciare vuoti e senza sovrapposizioni.

Tassellatura di Penrose

Esistono molti tipi di tassellatura. Esistono le tassellature regolari e quelle non regolari. Fra le non regolari, un caso recente, scoperto dal matematico e fisico di Oxford sir Roger Penrose, è dato da una particolare tassellatura che porta il suo nome: Penrose Tiling.

Si definiscono tassellature periodiche quelle che consentono traslazioni almeno in due direzioni non parallele. Si definiscono tassellature non periodiche quelle che non lo consentono. Le Tassellature di Penrose sono tassellature non periodiche (qui potete generarne una in automatico)

La tassellazione affascina l’uomo da sempre. Pensiamo ai mosaici, o alle geometrie dell’arte araba. Ma lo studio delle proprietà matematiche della tassellazione è relativamente recente.

La bellezza, osserva Penrose, «è una guida chiara verso la verità». La matematica ne è il mezzo.

Contenuti correlati

Eventi correlati