Migranti

Il 29 maggio nuovi arrivi con i corridoi umanitari

25 Maggio Mag 2018 1711 25 maggio 2018

Settantacinque rifugiati, per la maggior parte siriani, arriveranno dal Libano grazie ai corridoi umanitari promossi da Comunità di Sant’Egidio, Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia e Tavola Valdese, in accordo con i ministeri dell’Interno e degli Esteri

  • ...
20101024 Profughi Siria Santegidio 12
  • ...

Settantacinque rifugiati, per la maggior parte siriani, arriveranno dal Libano grazie ai corridoi umanitari promossi da Comunità di Sant’Egidio, Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia e Tavola Valdese, in accordo con i ministeri dell’Interno e degli Esteri

È previsto per il 29 maggio l’arrivo a Fiumicino di altri settantacinque profughi dal Libano grazie ai corridoi umanitari promossi da Comunità di Sant’Egidio, Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia e Tavola Valdese, in accordo con i ministeri dell’Interno e degli Esteri. I rifugiati, in maggioranza siriani, si aggiungeranno alle 1500 persone arrivate in Italia, in Francia e in Belgio, in modo legale e sicuro, dal febbraio 2016. Dopo mesi, spesso anni, trascorsi nei campi profughi in situazioni di estrema precarietà e senza possibilità di frequentare la scuola per i bambini, i rifugiati saranno accolti nel nostro Paese - grazie alla generosità di tanti italiani, che hanno offerto le loro case, ad associazioni, parrocchie, strutture diaconali - e inseriti in percorsi di integrazione, a partire dall’apprendimento della lingua e dall’inserimento lavorativo. Il progetto è interamente autofinanziato dalle realtà che lo hanno promosso.

A Fiumicino il benvenuto ai profughi siriani e una conferenza stampa sono fissati per le 11 di martedì 29 maggio. Interverranno Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di Sant’Egidio, e Paolo Naso, a nome delle Chiese protestanti italiane, insieme a rappresentanti del ministero dell’Interno e degli Esteri.

Contenuti correlati