Disabilità

Inclusione lavorativa: la chiave è nella cultura aziendale

28 Maggio Mag 2018 1820 28 maggio 2018

Sala piena per la tavola rotonda organizzata da The Adecco Group e Fondazione Adecco per le Pari Opportunità, in collaborazione con VITA. Esperti, istituzioni e HR Director si sono confrontati sul tema della disabilità e delle implicazioni nel mondo del lavoro, spiegando che la chiave di tutto è creare una cultura aziendale che punti all’inclusione

  • ...
Adecco
  • ...

Sala piena per la tavola rotonda organizzata da The Adecco Group e Fondazione Adecco per le Pari Opportunità, in collaborazione con VITA. Esperti, istituzioni e HR Director si sono confrontati sul tema della disabilità e delle implicazioni nel mondo del lavoro, spiegando che la chiave di tutto è creare una cultura aziendale che punti all’inclusione

Un’inclusione che dev’essere percepita come valore aggiunto e non solo come obbligo di legge, perché la diversità, oltre ad essere positiva per le persone, fa anche bene al business. Potrebbe essere questa la conclusione dell’incontro di giovedì scorso dal titolo Diversity, Work an Disability, organizzato da The Adecco Group e Fondazione Adecco per le Pari Opportunità, in collaborazione con VITA.

Sul palco, insieme a Monica Magri, HR Director di The Adecco Group e a Pierfrancesco Majorino, Assessore alle Politiche Sociali e Salute e Diritti del Comune di Milano, hanno portato la propria testimonianza Enrico Pedretti, Direttore Marketing di Manager Italia, Valeria Ferreri, HR Director di Flex, che ha sviluppato con Fondazione Adecco percorsi di inclusione di persone con disabilità, Babila Bruni, direttore risorse umane di Mandarin Oriental Hotel, e Fabrizio Di Maio, Content Manager di Logotel che ha seguito un percorso di formazione con Fondazione Adecco.

Proprio Di Maio ha condiviso la propria esperienza di crescita professionale, spiegando che la chiave di un inserimento lavorativo di successo è nella capacità di recepire i feedback e aprirsi al confronto trasparente.

Monica Magri ha sottolineato che la sfida principale per promuovere l’inclusione in azienda è la creazione di una cultura inclusiva, capace di trasformare la diversità nella normalità.

Pierfrancesco Majorino ha poi ricordato l’importanza di stabilire un dialogo tra pubblico e privato, imprescindibile per permettere la realizzazione di una integrazione concreta nel mondo del lavoro.

Una sala piena per la tavola rotonda che ha rappresentato l’evento culmine della The Adecco Group Diversity Week, una settimana dedicata al tema della diversity, per celebrare la Giornata mondiale della diversità culturale, istituita dalle Nazioni Unite come il “World Day for Cultural Diversity for Dialogue and Development”.

Contenuti correlati