Marco Menconi E Margherita Fioruzzi, Mama Chat
Riconoscimenti

Welfare together premia Mama Chat

28 Maggio Mag 2018 1345 28 maggio 2018
  • ...

Reale Mutua ha annunciato i vincitori del concorso per startup sociali in occasione del Wired Next Fest di Milano. Il progetto premiato riceve 20mia euro per avviare l'attività imprenditoriale e una serie di servizi di incubazione professionale e affiancamento manageriale

È Mama Chat il progetto vincitore di Welfare Together. L’associazione di promozione sociale Mama Chat torna a casa con 20mila euro per il rafforzamento della loro attività, oltre a servizi di incubazione professionale e affiancamento manageriale per un valore di 10mila euro, svolti in collaborazione con Make a Cube e il Gruppo Volontariato di Manageritalia Milano.

Margherita Fioruzzi

«Siamo molto soddisfatti perché ora, con la vincita di Welfare Together, possiamo dirci sulla strada giusta per poter garantire sempre più ore online per raggiungere sempre più donne», dichiara Margherita Fioruzzi, president & Founder di Mama Chat. Realtà nata dal connubio delle esperienze lavorative di Margherita Fioruzzi e del suo socio Marco Menconi (insieme nella foto in apertura). «Lui è consulente digitale, mentre io sono psicologa con specializzazione in Diritti dei Bambini e delle Donne, ho lavorato nel Terzo settore ed è li che è nata la mia esperienza in campo di non profit, Mama Chat è il connubio delle nostre passioni. L’idea e l’individuazione di questo bisogno sono nati dall’esperienza con Save the Children per la quale ho lavorato tre anni, ma l’ultimo a Quarto Oggiaro mi ha segnata particolarmente» racconta Fioruzzi. «Sono stata a contatto con donne e mamme con fortissimi bisogni psico-sociali, alcune vittime di violenza e maltrattamenti, anche psicologici, con scarsa conoscenza dei loro diritti e un supporto che c’era solo quando i centri e gli sportelli erano aperti. 
Una cosa che accomunava queste giovani donne italiane e straniere, era il fatto di essere sempre connesse con il cellulare. Non solo vittime di violenza, donne che avevano grande bisogno di essere ascoltate e indirizzate, donne giovani, digitalizzate anche se a livello sociale, economico e in termini di salute molto emarginate». Con un problema «Le informazioni su internet non sono sempre chiare e chi ha bisogno di un supporto non sempre se la sente ad uscire di casa per andare al centro e rischiare di farsi vedere. Noi abbiamo strutturato insieme a un’équipe di psicologhe il servizio che oggi è online da fine novembre e grazie al potere della rete conta già più di 1200 chat effettive in cui abbiamo aiutato donne per uno o l’altro motivo, gratuitamente».

Welfare Together è un programma di Reale Mutua che, realizzato in collaborazione con Vita, persegue la strada dell’open innovation, dialogando con quelle startup e imprenditori che operano nel tessuto sociale, offrendo loro un aiuto economico a fondo perduto e un percorso di tutorship e di incubazione.

Andrea Bertalot, a sinistra, con Omar Schillaci vice direttore Wired

Questa edizione (la seconda) ha premiato il progetto che, secondo una giuria composta da Andrea Bertalot, vice direttore Generale Reale Mutua, Riccardo Bonacina, presidente di Vita, Maria Serena Porcari, vice presidente Dynamo Camp, Cristian Campagnaro, professore Associato in Design presso il Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino e Federico Ferrazza, direttore di Wired Italia, meglio si è rivolto alla prevenzione e protezione di soggetti svantaggiati/alla prevenzione in situazioni notoriamente a rischio. Il processo di valutazione è stato svolto con il supporto di Gruppo Volontariato di Manageritalia Milano, Vita e Make a Cube che hanno contribuito in maniera sostanziale e con grande dedizione al processo di valutazione e di preincubazione dei progetti.

«Sicuri che Mama Chat saprà costituire una vera e propria “impresa a finalità sociale”, ringraziamo i suoi promotori Margherita Fioruzzi e Marco Menconi perché contribuiscono ad innovare nel welfare; per Reale Mutua questo significa anche ascoltare la società civile per costruire insieme nuove soluzioni per il benessere» Ha dichiarato Andrea Bertalot, vice direttore generale di Reale Mutua. «Allearci con realtà di eccellenza come quella di Wired, inoltre, si inserisce perfettamente nella strategia che Reale Mutua sta perseguendo da anni, confermando un continuo investimento nell’innovazione di prodotti e servizi dedicati al Welfare a beneficio dei nostri Soci Assicurati».

La terza edizione di Welfare Together sarà lanciata in occasione del Wired Next Fest di Firenze, il 29 e 30 settembre.

Contenuti correlati