Assemblea Generale Soriano 2012 94
Giovani

Sulla strada per educare, testimoniare, trasmettere

1 Giugno Giu 2018 1536 01 giugno 2018
  • ...

L'associazione degli scout cattolici d'Europa - Fse celebra la sua XIV assemblea generale alla base nazionale "Brownsea" a Soriano nel Cimino

«Il tema della XIV Assemblea generale, “Sulla strada per educare, testimoniare , trasmettere”, si pone in continuità con il percorso che i Vescovi hanno tracciato per la Chiesa italiana nel decennio in corso, dedicato alla centralità dell’educazione e alla trasmissione della fede nel contesto di un nuovo umanesimo. L’associazione si sente pienamente inserita nel respiro della Chiesa che è in Italia, custodendo e promuovendo in tutti i soci un’appartenenza viva e vitale ad essa» spiega don Paolo La Terra, assistente nazionale dell’Associazione Italiana Guide e Scouts d’Europa Cattolici che alla Base Nazionale “Brownsea” di Soriano nel Cimino (VT) si riuniscono fino a domenica 3 giugno per la XIV Assemblea Generale.

“Sulla Strada per Educare, Testimoniare, Trasmettere” è il tema scelto per l’assemblea dall’associazione che ha come scopo la formazione religiosa, morale e civica dei giovani attraverso l’utilizzazione del metodo autentico e nello spirito del Movimento scout, ideato e realizzato dal fondatore dello scautismo Lord Baden Powell, nella tradizione dello scautismo cattolico italiano. Prosegue don Paolo: «E proprio l’educazione di donne e uomini dalla personalità umanamente robusta, pienamente consapevoli della ricchezza che l’appartenenza ecclesiale e una solida spiritualità conferiscono alla loro vita e al loro servizio, è il fine verso cui tende ogni attività associativa, da quelle vissute nei singoli gruppi all’Assemblea generale. L’uomo e la donna della partenza, culmine del cammino educativo proposto dal metodo scout, sono chiamati a diventare - con la loro umanità compiuta elevata dalla grazia di Dio - educatori affidabili, testimoni affascinanti e trasmettitori credibili dell’amore di Dio in ogni contesto - associativo, ecclesiale, civile, esistenziale - in cui la Provvidenza li chiama ad essere presenti».

Le tre componenti del tema saranno affrontate in alcuni laboratori.
Trasmettere sarà declinato in “Vivere da buoni cittadini nelle "piazze" digitali” in un incontro con Mario Pireddu, professore associato presso l'università della Tuscia, che si occupa di temi educativi e sociologici in relazione ai mass media e social network; in “Strategie per far "crescere l’associazione” con Antonio Posa, senior partner di BKey Consulting, e “Proporre lo scoutismo nelle "nuove" periferie: lo scoutismo di frontiera” con Primo Lazzari, vice presidente della comunità Papa Giovanni XXIII.
Educare sarà affrontato nei laboratori “Educare la generazione social” con Mario Pireddu; “Educare alla cittadinanza europea” con Massimiliano Pastore, avvocato specializzato in diritto commerciale e internazionale; “Accompagnare ragazzi/e con problemi comportamentali e di apprendimento e famiglie in difficoltà: lo scoutismo di inclusione” con Claudio Grada, Psicologo, psicoterapeuta, docente a contratto preso l'Università degli studi di Padova; “Rinsaldare l'alleanza educativa con le famiglie di oggi” con Adriano Bordignon, dirigente presso la Fondazione Centro della Famiglia di Treviso, istituto di cultura e di pastorale familiare della Diocesi.
Infine, Testimoniare sarà declinato nei laboratori “Essere uomini e donne di carattere dopo la Partenza: i nuovi giovani” con don Zibì Formella, salesiano e docente all'Università Pontificia Salesiana dal 2002; “Sostenere i capi adulti : RS tra scelte di servizio e scelte vocazionali” con Maria Cristina Vespa, Psicologa Psicoterapeuta; “Rimanete in me: si, ma come? Sorreggere le scelte di fede” con Paola Bignardi, impegnata da anni nell’associazionismo laicale e già presidente nazionale dell’Azione cattolica italiana.
Sabato 2 giugno alle ore 17.30 la messa sarà presieduta da S.E. Monsignor Nunzio Galantino, Segretario Generale della Cei: «È per noi l’occasione per riaffermare che l’azione educativa presuppone la fedeltà al magistero della Chiesa. Saranno presenti anche varie delegazioni di altre associazioni di volontariato ad iniziare da quelle dei fratelli scout dell’Agesci e del Masci con cui manteniamo viva la fiamma dello scautismo cattolico italiano» spiega il presidente degli Scout d’Europa - Fse, Antonio Zoccoletto