Libia Migranti
Aquarius

Laura Liberto (Cittadinanzattiva): «Chiediamo che si aprano urgentemente i porti»

11 Giugno Giu 2018 1119 11 giugno 2018
  • ...

Ferma presa di posizione da parte dell'associazione Cittadinanzattiva sul caso della nave e dei migranti ai quali è impedito lo sbarco nei porti italiani

«Chiediamo che i migranti in attesa sulla Aquarius non siano lasciati in stato di abbandono in mare per una contesa politica. È necessario trovare urgentemente una risposta che salvaguardi le 629 vite umane, persone che hanno lasciato il loro Paese alla ricerca di condizioni di vita migliori, mettendo a rischio la propria per dare un futuro ai propri figli». Queste la parole di Laura Liberto, coordinatrice nazionale di Giustizia per i diritti di Cittadinanzattiva.

Laura Liberto poi spiega: «chiediamo quindi, anche alla luce della disponibilità di città come Napoli, Palermo, Taranto e Reggio Calabria, che si apra urgentemente la possibilità di sbarco in un porto perché la salvaguardia delle vite umane deve essere prioritaria rispetto a qualunque necessità politica o diplomatica».

Contenuti correlati