Anffas Desenzano 642
Anffas

Decidere della propria vita: quali sostegni alle persone con disabilità?

26 Giugno Giu 2018 1231 26 giugno 2018
  • ...

Al via una consultazione pubblica tramite questionario online, per realizzare il primo studio nazionale sui sostegni al processo decisionale per le persone con disabilità. La consultazione è promossa da Anffas nell'ambito del progetto “Capacity: la legge è eguale per tutti". Il lancio sarà il 10 luglio a Roma

Quanto la normativa italiana è conforme all’articolo 12 della Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità (CRPD), che parla di eguale riconoscimento di fronte alla Legge? Quanto le persone con disabilità sono davvero sostenute nella presa di decisioni che le riguardano, dal diritto di voto al con chi vivere? Quali miglioramenti possono essere introdotti nelle leggi italiane, in ottica di eguale riconoscimento davanti alla legge delle persone con disabilità? Vuole dare queste risposte la consultazione pubblica che Anffas Onlus lancerà il 10 luglio a Roma. Una consultazione per individuare i possibili assi di miglioramento e redigere delle raccomandazioni per i decisori politici così da adeguarla alle previsioni della Convenzione Onu. Persone con disabilità, famiglie, esperti: tutti potranno partecipare, anche al di fuori della rete Anffas. La consultazione pubblica è parte integrante del progetto “Capacity: la legge è eguale per tutti - Modelli e strumenti innovativi di sostegni per la presa di decisioni e per la piena inclusione sociale delle persone con disabilità intellettive” , un progetto co-finanziato dal Ministero del Lavoro ex art.12 co.3 legge 383/00 e presentato nel dicembre 2017.

L’iniziativa si prefigge anche di sperimentare modelli innovativi di sostegno al processo decisionale per le persone con disabilità, in particolare intellettive e disturbi del neuro-sviluppo, in attuazione dell’art. 12 della Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità che parla di eguale riconoscimento di fronte alla Legge. Da un lato verranno creati toolkit (guide, tutorial, esercizi, risorse informatiche) rivolti a persone con disabilità, famiglie, operatori dei servizi, operatori dei sistemi di giustizia e del sociale, dall’altro si farà un’analisi del sistema giuridico normativo italiano in relazione alla concreta attuazione dell’art. 12, anche a confronto con i sistemi introdotti a livello europeo ed internazionale: durante la giornata di lancio sarà presentata la bozza del rapporto “Valutazione della conformità della normativa italiana all’articolo 12 della Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità (CRPD)”, elaborato dall’Istituto di Studi Giuridici Internazionali (ISGI), illustrando anche le attività connesse alla sperimentazione, avviata sull’intero territorio nazionale, con il diretto coinvolgimento delle persone con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo.

La consultazione pubblica avverrà tramite un questionario online, con l’obiettivo di contribuire alla stesura di questa analisi del sistema giuridico normativo italiano, consentendo così di giungere al primo studio nazionale italiano in materia di sostegni al processo decisionale per le persone con disabilità, specie intellettive. Lo studio sarà portato avanti con la collaborazione di importanti enti ed università a livello nazionale ed internazionale. L'obiettivo, tramite il diretto coinvolgimento di persone con disabilità, famiglie, esperti ed istituzioni, è di giungere all’elaborazione di proposte innovative per dare nuove risposte al tema del sostegno alla presa di decisioni per le persone con disabilità, andando ad evidenziare anche temi importanti come gli strumenti di tutela giuridica (e quindi interdizione, inabilitazione, amministrazione di sostegno), l’esercizio del diritto di voto, la scelta di dove come e con chi vivere, il consenso informato, privacy, ecc. Argomenti che purtroppo spesso non vengono presi in considerazione. Per partecipare all’evento del 10 luglio - presso l’Hotel Eurostars Roma Aeterna, via Casilina 125, dalle 10 alle 16 – occorre iscriversi entro il 3 luglio. In allegato il programma della giornata.

Contenuti correlati