AiBi

AiBi e AIBC certificate a Trento con il Family Audit Executive

3 Luglio Lug 2018 1145 03 luglio 2018

La Provincia di Trento con questa certificazione riconosce e valorizza l’attenzione delle realtà operanti nel territorio verso i propri dipendenti e le loro famiglie, in materia di conciliazione tra i tempi del lavoro e tempi per la famiglia

  • ...
Famiglia Pexels
  • ...

La Provincia di Trento con questa certificazione riconosce e valorizza l’attenzione delle realtà operanti nel territorio verso i propri dipendenti e le loro famiglie, in materia di conciliazione tra i tempi del lavoro e tempi per la famiglia

Ai.Bi. e la Cooperativa Sociale AIBC hanno ottenuto dalla Provincia Autonoma di Trento la certificazione Family Audit Executive, che riconosce e valorizza l’attenzione delle due realtà che operano nel territorio provinciale verso i propri dipendenti e le loro famiglie, con l’obiettivo di conquistare standard di qualità sempre più alti in fatto di conciliazione tra dei tempi del lavoro con quelli per la famiglia. Soddisfatto il presidente di AiBi, Marco Griffini: «La famiglia è da sempre al centro dell’impegno di Ai.Bi. in Italia e nel mondo, un bene prezioso da difendere e sostenere. Dinanzi alla crisi demografica dell’Italia è fondamentale che il mondo del lavoro – dove investiamo gran parte del nostro tempo – riconosca la famiglia come cellula viva e operosa della società, dandole la giusta priorità: se cresce la famiglia cresce anche la società». Ermes Carretta, presidente della cooperativa AIBC aggiunge: «Siamo una Società Cooperativa giovane che lavora per, con e al fianco delle famiglie. La conciliazione tra vita privata e lavoro fa bene a chi lavora, alle loro famiglie e di conseguenze alle famiglie che beneficiano dei nostri interventi».

Lo standard Family Audit qualifica un’organizzazione come attenta alle esigenze di conciliazione famiglia-lavoro dei propri dipendenti e delle loro famiglie e analizza l’innovatività delle politiche di welfare messe in atto nell’organizzazione del lavoro, che – pur nel rispetto degli obiettivi prefissati – preveda facilitazioni riguardo a turnazioni, flessibilità, congedi parentali, pause e permessi, opportunità di telelavoro e di mobilità. Nel 2012 Ai.Bi. fu tra le 50 organizzazioni prescelte per partecipare alla prima sperimentazione nazionale dello standard Family Audit (www.familyaudit.org) indetta dal Dipartimento per le Politiche della famiglia e nell’agosto 2013 ha ottenuto il primo certificato-base Family Audit. Da allora ha preso avvio il piano triennale delle attività volte a migliorare e consolidare la conciliazione tra famiglia e lavoro, fino all’ottenimento del certificato Family Audit Executive.

Nella comunicazione ricevuta dall’Agenzia provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili - Ufficio Family Audit della Provincia Autonoma di Trento si legge, in particolare che «la Provincia Autonoma di Trento, sulla base di quanto espresso dal Consiglio dell’Audit nella riunione di data 15 maggio 2018, ha confermato il certificato ‘Family Audit Executive’ per la prima annualità del processo di mantenimento ad Ai.Bi Associazione Amici dei Bambini e AIBC Società Cooperativa Sociale con provvedimento n. 251 di data 8 giugno 2018 che può visionare nella piattaforma GeAPF unitamente al Rapporto di valutazione».

Foto Pexels

Contenuti correlati