Maxresdefault
Cronaca

Ferragnez, oltre allo spreco il problema è la loro recita di coppia

24 Ottobre Ott 2018 1631 24 ottobre 2018
  • ...

Daniela Cardini, docente all'Università Iulm di Milano, commenta il caso della festa di compleanno che Chiara Ferragni ha organizzato per Fedez nel Carrefour di CityLife a Milano dove i due, con i propri amici, si sono esibiti, immortalandosi su Instagram, mentre usavano i prodotti del supermercato per divertirsi generando un'ondata di critiche

La festa gozzovigliante tra gli scaffali del Carrefour di CityLife a Milano è stata un boomerang. Potremmo riassumere così il caso della festa di compleanno di Fedez, organizzata da Chiara Ferragni e dalla madre-manager del cantante. Il party a sorpresa infatti è stato comunicato all’esterno attraverso alcune stories su Instagram dello stesso Fedez. Le immagini però testimoniavano scherzi, giochi e balli in cui leit motive era l’uso di ortaggi e prodotti alimentari a fini ludici. Panettoni lanciati, cespi di insalati usati per ballare, persone all’interno di carrelli della spesa ricoperte di ortaggi. Immagini che hanno urtato la sensibilità dei fan dei due coniugi generando una reazione molto virulenta. Il motivo, a detta della maggior parte di chi ha voluto lasciare un commento al riguardo, era lo spreco del cibo e per giunta ostentato. A sorpresa la gestione della crisi social da parte dei due vip non è stata all’altezza. Un po’ presi alla sprovvista, un po’ presi dal panico, hanno provato con alcuni messaggi video sempre su Instagram a sdrammatizzare e correggere il tiro. Ma la toppa è stata peggio del buco. Fedez infatti è riuscito a polemizzare con Masterchef, indicandolo come esempio di spreco, senza sapere che la trasmissione Sky (rete per cui per altro lavora come giudice di XFactor) ha un accordo con Banco Alimentare per il recupero degli alimenti. Poi ha provato a chiedere scusa dicendo che i prodotti sarebbero stati donati in beneficienza, alla fine della festa, ma facendosi cogliere in flagrante mentre si coordina con la moglie su cosa dire e immagina di raccontare quella della donazione come scusa. Infine si sospende dal social per un ora.

Geplaatst door Carrefour op Dinsdag 23 oktober 2018

Carrefour da parte sua gioco forza ha dovuto intervenire per sottolineare che «come già fatto in altre occasioni, abbiamo concesso in affitto un nostro punto vendita per un evento privato a seguito della richiesta che ci è pervenuta. Abbiamo per questo ricevuto un compenso per l’utilizzo degli spazi ma anche per l’acquisto delle merci consumate e toccate al suo interno. Ci teniamo, quindi, a rassicurare i nostri clienti che tutte le merci rese disponibili agli invitati non sono state poi rimesse in vendita. Rigettiamo, quindi, con forza le accuse che ci sono state rivolte riguardo a possibili sprechi. Ci teniamo per questo a ricordare il nostro impegno pluriennale in attività di educazione al consumo responsabile e di supporto ai più bisognosi». E qui in effetti si aprono una serie di domande. È davvero lo spreco il cuore del problema con i video di Fedez? Il fatto di acquistare un bene da il diritto di disporne come si voglia? Esiste un limite etico? Il problema è stato sprecare o piuttosto ostentare lo spreco? Per rispondere a queste e a tante altre domande abbiamo parlato con Daniela Cardini, docente all'Università Iulm di Milano.


Cominciamo dall’inizio. Cosa ha pensato quando ha visto quelle immagini della festa?
La prima cosa che ho pensato è stata semplicemente è che fossero completamente fuori luogo. Con atteggiamenti del tutto inaccettabili. Che fossero Fedez e sua moglie è un’aggravante. Ma eravamo di fronte ad un atto vandalico. Quella roba lì è vandalismo.

Cosa c’è di inaccettabile in quelle immagini?
La mancanza di rispetto del cibo, che è un tema delicatissimo da trattare e da affrontare. A questo si aggiunge una mancanza di rispetto di un luogo che non appartiene a questi gesti e che non li giustifica.

Per essere più diretti: se in quel video invece che i Ferragnez ci fosse stato suo figlio cosa avrebbe fatto?
Avrei fatto a mio figlio quello che Fedez ha fatto al panettone. Mi sarei molto arrabbiata. E mi sarei probabilmente chiesta su dove avessi sbagliato come madre.

Quindi messaggio e gesto pesano allo stesso modo…
Si, sono entrambe molto seri. Il gesto di lanciare un panettone è inaccettabile, anche dal punto di vista dell’educazione. Che quel panettone fosse in un supermercato dove si svolgeva una festa fa parte di quel mondo dello show business che aggrava più che giustificare l’accaduto.


Un riassunto dei video pubblicati su Instagram che hanno generato il caso

A questo punto cominciano i video dei Ferragnez che contestano le critiche social. Su questo lei è rimasta colpita più che altro da Chiara Ferragni piuttosto che da Fedez. Come mai?
Guardando quei video ho pensato che l’uso che fa lei dei social è infinitamente più smaliziato e scaltro dell’uso che ne fa lui. Lui è come se non fosse alla sua altezza dal punto di vista della gestione dei social per cinismo, freddezza e capacità di gestione delle crisi. La cosa interessante, in questa dinamica di coppia, è che Fedez di fatto paga responsabilità della Ferragni e della propria mamma-manager. Perché si tratta di una festa a sorpresa organizzata dalle due donne. Chi ha organizzato il tutto sono loro, chi si siede nei carrelli con gli ortaggi addosso è lei, chi vandalizza il locale sono invitati di lei prima che amici di lui. Ho visto un Fedez in grande difficoltà che si assume la responsabilità per salvare la reputazione di lei. Il momento in cui chiede scusa in lacrime dimostra un effettivo disagio, imbarazzo e incapacità di gestione dei social. Fedez dimostra una grande fragilità nella gestione di questi strumenti. È stato tirato dentro ad una logica che gli scappa di mano.

Lei si è concentrata anche molto sulla fisicità di quei video…
È impressionante come in quei video lui sia in primo piano a metterci la faccia mentre lei è dietro totalmente inespressiva, gelida, ma con una postura di assoluto controllo della situazione. Lei è lì, dietro di lui, come se lo pilotasse. Una sorta di cyborg


I messaggi con cui Fedez cerca di recuperare la situazione

La vera bomba però arriva dopo. Quando vengono divulgati i video del retroscena delle scuse in cui, per altro, Fedez, parlando con moglie e madre, organizza di dire ai follower la bugia del fatto che i prodotti andranno in beneficienza…
La cosa più interessante per capire è però la gestione di questa vicenda sui social di lei. Mentre sui social di lui montava questo tzunami lei ha totalmente minimizzato l’accaduto. Sul suo profilo ci sono riferimenti alla festa ma senza entrare mai nel merito se non con una nota scritta, quindi una sorta di comunicato stampa, dopo di che torna a postare il figlio e i fatti suoi. Non da alcun peso alla situazione, non prende minimamente parte emotivamente al problema di suo marito, che è un fatto abbastanza serio, lo manda in pasto alla rete e se ne disinteressa. È evidente che non sarebbe dov’è se non fosse straordinariamente lucida.

Cosa che era già successa con il caso dell’acqua Evian marchiata Ferragni a otto euro…
Certo quando Fedez dice apertamente che non capisce come mai sua moglie riesca a disinteressarsi delle critiche mentre lui invece soffre. Fedez ha una crisi d’identità, ha un’immagine che è stata ribaltata come un calzino da quando sta con lei. Oltre a farsi carico di tutta la parte emotiva della relazione vivendola in modo molto conflittuale, almeno stando ai social.

In conclusione arriva il comunicato di Cerrefour Italia secondo cui, dal momento che il cibo oggetto di manipolazione era stato pagato, il problema non si pone…
Lo spreco non c’entra con il pagare o meno la merce. Non è quello il punto. Che sia pagato o meno non c’entra con il fatto che sia sprecato. Il cibo è fatto per essere mangiato non tirato. Fine delle trasmissioni.

Quello che risulta evidente è che a vincere, in ambito di comunicazione, è solo Chiara Ferragni. L’unica che non ha aperto bocca. Chiunque abbia parlato ha fatto brutte figure…
Certo. L’unica cosa che avrebbero dovuto fare era chiedere scusa. Fedez avrebbe subito dovuto ammettere di aver fatto un errore e cospargersi il capo di cenere e lei appoggiarlo. Questo per rimanere alla coppia da soap opera. Se però alla Ferragni non interessa la soap opera e va avanti per la sua strada per salvaguardare la propria immagine va da sé che, in questa logica, non può essere toccata da queste cose, perché deve partire dal presupposto che non sbaglia.

Una coppia da soap opera?
Sì, ritengo che siano una soap opera vivente. Che stiano recitando una parte. Si tratta di vedere quale dei due smetterà prima. Da quello che si vede dalle loro storie su Instagram la parte di lei è molto definita e immutabile, quella di lui è invece fragile. Fedez sembra trovarsi sempre meno a proprio agio con il ruolo che deve interpretare.

Contenuti correlati