Misericordie Gruppo
Misericordie

A Lido di Camaiore la quinta High School

6 Novembre Nov 2018 1416 06 novembre 2018
  • ...

È in programma dal 9 all'11 novembre, la tre giorni di formazione interna della Confederazione nazionale delle Misericordie d'Italia. Tema di quest'anno: “Impatto Comune Multiplo. Quando i servizi e il volontariato generano legame sociale nella comunità”

Sarà Lido di Camaiore la sede della quinta edizione della High School della Confederazione nazionale delle Misericordie d’Italia. Dal 9 all’11 novembre, nella cittadina versiliese all’UNA Hotel (viale Bernardini 335-337) si svolgerà “Impatto Comune Multiplo. Quando i servizi e il volontariato generano legame sociale nella comunità” realizzato da Misericordie in collaborazione con il Centro Studi Alfredo Merlini, ForM.IT, Consorzio Opere di Misericordia, Misericordia di Lido di Camaiore, Coordinamento Misericordie Versilia, Federazione Toscana Misericordie.

La High School – spiega una nota - è il luogo privilegiato per la formazione interna e la crescita della classe dirigente per approfondire gli aspetti valoriali e motivazionali dell’essere Misericordie. Quest’anno in particolare si parlerà di “impatto” che per realtà come le Misericordie significa fare delle scelte precise, nel rispetto del percorso intrapreso in questi anni, dando una nuova lettura “culturale” dei valori fondativi anche alla luce delle le sfide poste dalla Riforma del Terzo settore. È necessario dare una rilettura del valore sociale delle organizzazioni sul territorio che prima di essere “organizzazioni di azione” sono “organizzazioni di relazione”. È proprio nel valore della relazione costruito nelle comunità che si trova l’impatto più grande generato dalle Misericordie.

I lavori della High School prenderanno il via venerdì 9 novembre alle ore 16, con i saluti del presidente nazionale Roberto Trucchi e del sindaco di Camaiore Alessandro Del Dotto. Parteciperanno ai lavori Luca Gori dell’Università Sant’Anna di Pisa e Flaviano Zandonai di Euricse Trento.
Sabato 10 novembre la giornata sarà particolarmente intensa e sarà aperta dall’intervento di Stefano Santangeli consigliere con delega al settore formazione e cultura, saranno poi presentate alcune delle esperienze più significative legate all’impatto sul territorio. Saranno presentate storie raccontate tramite immagini o testimonianze dirette, con la partecipazione di Johnny Dotti amministratore delegato di ON Impresa sociale.
Nel pomeriggio si parlerà anche di “Impatto e Sistema di Emergenza” in due distinti tavoli di lavoro: “Integrazione tra volontari e sistema sanitario, modelli regionali a confronto” e “Il Soccorritore Volontario nel Sistema Sanitario e nella comunità”. Ai due tavoli parteciperanno, tra gli alti Alberto Zoli direttore generale di Areu Lombardia, Piero Paolini coordinatore regionale 118 Toscana, Danilo Bono coordinatore commissione area emergenza urgenza di Agenas e Simone Magazzini direttore Deu Asl Toscana Centro.

Domenica alle 9,45 partirà la sessione conclusiva con la tavola rotonda “impatto e Strumenti finanziari di sostegno” al quale parteciperanno tra gli altri Gabriele Sepio del Consiglio Nazionale del Terzo Settore e Marco Morganti Amministratore delegato di Banca Prossima.

In allegato il programma completo

Contenuti correlati