Glenn Carstens Peters 203007 Unsplash
Normative

L'impatto della fatturazione elettronica nel non profit

21 Novembre Nov 2018 1523 21 novembre 2018
  • ...

L’obbligo scatterà con l’inizio del 2019. L’entrata in vigore della dematerializzazione delle fatture da parte dei titolari di partita Iva avrà un impatto anche sulle organizzazioni non profit che si devono attrezzare

L’entrata in vigore della dematerializzazione della fattura e quindi l’obbligo dell’emissione della fattura elettronica da parte di tutti i titolari di partita Iva ha un impatto importante anche per le Organizzazioni non profit, infatti sebbene la gran parte delle organizzazioni non emettano fattura, di fatto si troveranno a ricevere fatture in formato elettronico emesse dai propri fornitori, mentre per le poche organizzazioni abituate ad emettere fatture dovranno obbligatoriamente attrezzarsi all’emissione di fatture elettroniche e all’uso obbligato del Sistema d’Interscambio predisposto dalla Pubblica amministrazione.

Come Funziona, l’amministrazione pubblica ha creato il cosiddetto SDI - Sistema di interscambio, ossia un “postino virtuale” che si farà carico di ricevere e smistare tutte le e-fatture in funzione della Pec o del “Codice destinatario”, n codice associato ad un cliente, che lo stesso avrà cura di acquisire da un proprio intermediario. L’intermediario in genere è una società di software che curerà lo smistamento di un sottoinsieme di è fatture oltre a fornire altri servizi come ad esempio l’archiviazione e la conservazione dei documenti elettronici per 10 anni.

Come detto comunque è sulla ricezione piuttosto che sulla trasmissione delle fatture che ci sarà l’impatto principale anche se è vero che le Organizzazioni non profit potranno chiedere di ricevere o una copia cartacea della e-fattura emessa oppure potranno indicare un indirizzo email di posta ordinaria al quale farsi recapitare una copia PDF della fattura.
Questo significa che chi emette fattura a carico di un Organizzazione non profit che intende mantenere la ricezione in formato tradizionale dovrà prevedere l’indicazione del mezzo quindi senza generare particolari cambiamenti nella procedura tradizionale di ricezione, registrazione e archiviazione.

Eppure l’introduzione di questo nuovo strumento potrebbe rappresentare una grossa opportunità per le Organizzazioni sia per sistematizzare l’archivio, così come per automatizzare un processo altrimenti frammentario. Il sistema di fatturazione elettronica permette di monitorare costantemente la fase della spedizione, della ricezione e dell’archiviazione oltre chiaramente ad automatizzare il processo di registrazione nel caso in cui il software contabile ne preveda l’acquisizione.

Si pensi a quanto tempo per effettuare le registrazioni, a verificare la ricezione dei documenti o recuperarne la copia, tutto tempo che si potrebbe ridurre in pochi semplici passaggi.

Qual è la forma più comoda per un Onp, sicuramente ricevere attraverso un codice destinatario l’intero flusso di fatture a proprio carico che potrà poi essere conservato utilizzando appositi software e registrato. La fattura potrà essere inviata dai propri fornitori anche a mezzo Pec, in questo caso il software dovrà prevedere la funzione di import della fattura per evitare la frammentarietà dell’informazione presente appunto solo nella casella elettronica dove potranno essere ricevute altre informazioni

NP Solutions ha provveduto ad accreditarsi quale intermediario con il Sistema d’Interscambio così da offrire a tutti i propri clienti non profit l’opportunità di utilizzare questo sistema che le Onp dovrebbero sfruttare come un ulteriore occasione di sviluppo.

*Presidente di Np Solution

In apertura photo by Glenn Carstens-Peters on Unsplash