AISM Convegno Giovani 2017
Aism

#TuseiFuturo, torna la Settimana dei Lasciti AISM

15 Gennaio Gen 2019 1146 15 gennaio 2019
  • ...

Ben 52 incontri con i notai sul territorio italiano, tra il 21 e il 27 gennaio 2019. Nel 2017 AISM è stata beneficiaria di 13 disposizioni testamentarie per un valore netto di oltre 1,6 milioni di euro. I fondi raccolti andranno a sostenere quella cura per la Sclerosi Multipla che ancora non c’è

Siamo un popolo di “piccoli, grandi filantropi”. Cresce il numero degli italiani over 50 che hanno fatto, o desiderano fare, un testamento solidale, cioè che scelgono di destinare anche solo una piccola parte del proprio patrimonio in beneficenza, affidandolo a organizzazioni non profit in grado di garantire la massima efficacia e rendicontazione nell’impiego dei fondi devoluti. Nel nostro Paese la disposizione testamentaria registrare un trend di crescita sostenuto e costante, che anche AISM: nel 2017 è stata beneficiaria di 13 disposizioni testamentarie e il valore netto totale dei lasciti pervenuti nel corso dell’anno è stato di oltre 1,6 milioni di euro.

Cresce anche la “sete” di informazione. Per questo, in collaborazione e con il patrocinio del Consiglio Nazionale del Notariato torna la Settimana Nazionale dei Lasciti AISM. 52 incontri sul territorio tra il 21 e il 27 gennaio 2019, sette giorni in cui i notai saranno a disposizione dei cittadini, per spiegare e approfondire cosa prevede la legge italiana in materia di diritto successorio. Lo scorso anno nella Settimana dei Lasciti AISM 1.500 persone hanno partecipato a questi incontri, con una crescita del 20% rispetto all’edizione 2016. Fra gli strumenti, la Guida ai lasciti testamentari realizzata da AISM in collaborazione e con il patrocinio del Consiglio Nazionale del Notariato, che si potrà anche richiedere gratuitamente al numero verde AISM 800-094464. Il calendario degli incontri sul territorio e le informazioni sulla Settimana Nazionale AISM dei Lasciti sono disponibili allo stesso numero verde e sul sito www. aism.it/lasciti.

I fondi raccolti da AISM attraverso i lasciti andranno a sostenere quella cura per la Sclerosi Multipla che ancora non c’è: la SM è una grave malattia del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e progressivamente invalidante. Nel nostro Paese si registra una nuova diagnosi ogni 3 ore. Colpisce per lo più i giovani sotto i 40 anni e le donne, ma il 10% della popolazione colpita non ha ancora compiuto 18 anni. «Il mio presente è la sclerosi multipla, il mio futuro sei tu. Con un lascito ad AISM tu sarai quella cura che ancora non c’è», afferma la campagna di sensibilizzazione di AISM sul lascito solidale, on air dal 2 gennaio.

Nel proprio testamento si può ricordare AISM o la sua Fondazione FISM. Questo piccolo gesto permetterà di garantire un futuro alla ricerca. Con un lascito ad AISM - grande o piccolo che sia - si può cambiare davvero la vita di tante persone con sclerosi multipla e garantire ricerca, cura e assistenza per le persone con sclerosi multipla. Il lascito di Filippo ad esempio ha portato a realizzare una parte del Polo Specialistico di Genova, in cui si svolgono attività di ricerca all’avanguardia in ambito riabilitativo e sono garantiti servizi di riabilitazione alle persone con sclerosi multipla (SM) e patologie similari: un passo concreto verso la cura definitiva.

Un ringraziamento va a IGPDecaux che ha permesso di avere spazi pubblicitari gratuiti nelle città di Bergamo, Bologna, Como, Genova, Milano, Napoli, Perugia, Torino e Varese.

Contenuti correlati