Albanese Fumagalli Sala Volontari Osf (C) Isabella Balena
Opera San Francesco

"Volontari all'Opera per un giorno": Beppe Sala e Antonio Albanese

3 Febbraio Feb 2019 1826 03 febbraio 2019
  • ...

Il primo cittadino di Milano e l’attore hanno aderito all’iniziativa di Osf ideata in occasione del 60° anniversario della realtà milanese di aiuto ai poveri e prestato servizio come volontario alla storica mensa di corso Concordia. Ad inaugurare questo modo molto concreto di celebrare l’anniversario l’ex calciatore del Milan Demetrio Albertini

Nuovi volontari, sabato 2 febbraio, si sono presentati alla mensa di Opera San Francesco in corso Concordia a Milano. A indossare il grembiule rosso per distribuire pasti caldi agli ospiti sono stati, infatti il sindaco Beppe Sala e l’attore Antonio Albanese che hanno accettato di partecipare all’iniziativa “Volontario all'Opera per un giorno” che pochi giorni fa è stata inaugurata dall’ex calciatore del Milan Demetrio Albertini. Il primo cittadino e il comico hanno così potuto entrare in contatto in modo concreto con la realtà di accoglienza e di aiuto gratuito che da 60 anni a Milano è un punto di riferimento per i poveri.

Beppe Sala volontario alla mensa di via Concordia - Foto © Isabella Balena

Beppe Sala, accompagnato dal consigliere comunale Marco Fumagalli, e Antonio Albanese, hanno indossato il grembiule rosso dei volontari OSF, il badge e hanno servito i pasti agli uomini e alle donne, italiani e stranieri, che ogni giorno frequentano numerosi la Mensa di Opera San Francesco.
Un’adesione importante – sottolinea una nota di Osf - che dimostra l’attenzione dell’amministrazione comunale milanese verso l’associazione che da anni porta avanti con impegno il proprio aiuto alle fasce deboli della comunità, costituendo così un valido supporto per il welfare cittadino.
Al termine del loro turno, i tre speciali volontari si sono detti colpiti ed entusiasti dell’esperienza, in particolare Antonio Albanese ha dichiarato: «Non posso che dire meravigliosamente bene di Opera San Francesco. Osf è una fortuna per la città». il Sindaco, da sempre vicino ad Opera, pensa che sostenere concretamente Osf consenta di rendere un importante servizio alla città di Milano.

L’esperienza fatta sabato 2 febbraio da Beppe Sala e da Antonio Albanese in mensa consolida il nuovo progetto “Volontario all’Opera per un giorno” ideato per celebrare in modo concreto l’anniversario di Osf: il 20 dicembre 1959, infatti, 60 anni fa, Fra Cecilio - portinaio del convento di viale Piave - inaugurava la Mensa dei Poveri di corso Concordia, quella che tutt’oggi è capace di offrire fino a 2500 pasti al giorno a chi si trova in difficoltà. Il primo servizio di Osf, al quale negli anni sono susseguiti molti altri, allo scopo di dare un sostegno concreto a chi soffre.
Padre Maurizio Annoni, presidente di Opera San Francesco, in merito all’iniziativa ha aggiunto: «I 60 anni di Osf sono un momento importante per noi, non per celebrarci, ma per aprire sempre di più le nostre porte al pubblico, ai cittadini, e non solo agli utenti. Credo che il nostro quotidiano impegno a sostegno dei poveri abbia ancor più valore se condiviso, per questo saremo lieti durante tutto il 2019 di confrontarci e farci conoscere attraverso iniziative ed eventi come “Volontario all’Opera per un giorno”».

Sessant’anni dopo l’apertura della prima mensa dei poveri a opera di fra Cecilio sono cambiate molte cose, oggi, uomini, donne e famiglie, italiani e stranieri, possono contare su due mense - a quella storica si è infatti aggiunta la più recente in piazzale Velasquez; un Servizio Docce e Guardaroba che permette loro di lavarsi e avere degli abiti puliti; sul Poliambulatorio grazie al quale ricevono cure mediche e medicinali gratuitamente; sull’Area Sociale che offre supporto per la ricerca di lavoro, guida e assiste gli utenti che intendono riprendere in mano la propria vita professionale, sociale o hanno necessità di una sistemazione abitativa - attraverso il Progetto Housing First e Housing Sociale.
Senza dimenticare il Centro Raccolta dove i cittadini possono consegnare le loro donazioni di indumenti o medicinali che andranno a beneficio dei poveri.

Tutto questo è da sempre reso possibile grazie a un grande numero di volontari, persone che hanno deciso di impegnarsi concretamente in favore del prossimo meno fortunato. Quasi 1000 cittadini – 200 dei quali medici - che permettono ogni giorno il perfetto svolgimento di tutte le attività di aiuto di Opera San Francesco.

Demetrio Albertini (nella foto nel locale docce) che ha fatto da apripista all’iniziativa “Volontario all’Opera per un giorno” ha sperimentato oltre al servizio mensa, anche quello alle docce e al guardaroba, immergendosi per un’intera giornata nelle attività di Osf.
Qui il video da Youtube in cui l’ex giocatore racconta la sua esperienza.


In apertura foto da Ufficio Stampa © Isabella Balena

Contenuti correlati