DSC00051
Fondazione Milan

Un'auto in dono per i 40 anni di Caf onlus

28 Febbraio Feb 2019 1441 28 febbraio 2019
  • ...

Leonardo e Maldini ospiti del Centro di Aiuto ai Minori e alla Famiglia in crisi per consegnare una nuova vettura da 7 posti per il trasporto di bambini e ragazzi

Il 2019 è un anno molto importante per l’Associazione Caf - Centro di Aiuto ai Minori e alla Famiglia in crisi : è l’anno del quarantesimo compleanno. Era, infatti, dicembre 1979 quando Ida Borletti fondò a Milano il primo Centro italiano specializzato nell’accoglienza e nella cura dei minori vittime di abusi e maltrattamenti. Un luogo innovativo in cui questi bambini e ragazzi fortemente traumatizzati potevano essere aiutati a superare gli esiti gravissimi delle esperienze vissute e supportati nella ricostruzione di un futuro più sereno.

Per celebrare questa importante ricorrenza, nel corso del 2019 l'associazione organizza 40 Eventi per Bene: 40 momenti in cui parlare delle attività e dei progetti a favore dei minori, ma soprattutto 40 occasioni per sostenere concretamente il lavoro svolto ogni giorno con i bambini e i ragazzi accolti nelle nostre strutture e gli importanti servizi di prevenzione e sostegno rivolti alle famiglie in difficoltà.

A dare il via ai 40 Eventi per Bene del Quarantennale la bella cerimonia di consegna della nuova auto a 7 posti donata da Fondazione Milan, che sostituisce una delle auto più vecchie a disposizione delle Comunità dei piccini.

Il nuovo mezzo è arrivato presso le Comunità di via Orlando il 27 febbraio, consegnato da due ospiti di eccezione: il Direttore Generale dell’Area Tecnico Sportiva del Milan Leonardo e il Direttore Sviluppo Strategico Area Sport Paolo Maldini, nonché Board Member della Fondazione Milan. Ad accoglierli una delegazione di bambini e di operatori dell’Associazione.

«Come sa chi ci segue ormai da tempo – dichiara Luisa Pavia, Amministratore Delegato dell’Associazione Caf - l’accoglienza e la cura dei minori all’interno delle Comunità Residenziali della nostra Associazione passa anche attraverso una grande attenzione ai luoghi e alle attrezzature utilizzate per consentire loro di vivere quotidianamente una vita normale e più simile possibile a quella dei loro coetanei. In particolare, i mezzi di trasporto con i quali il personale educativo accompagna i bambini e i ragazzi in tutte le attività previste nell’arco della giornata, rivestono un ruolo cruciale nell’organizzazione logistica ed operativa della vita di Comunità, per tale ragione devono essere sempre adeguati in termini di sicurezza e comfort».

Leonardo, membro del Consiglio di Amministrazione della Onlus rossonera ha dichiarato: «La settimana scorsa Fondazione Milan ha compiuto il sedicesimo anno di vita, vogliamo ripartire da iniziative come queste per riprendere un cammino a cui tutti noi siamo molto legati. Il Milan, attraverso i progetti della sua Fondazione, vuole contribuire al cambiamento sociale». Il Consigliere di Fondazione Milan, Paolo Maldini ha aggiunto: «Ripartiamo dalla nostra città, con la consegna di un mezzo di trasporto che ha l’obiettivo di migliorare la vita dei ragazzi. Crediamo fortemente nel valore sociale del calcio che non solo è capace di far sognare milioni di persone ma è anche capace di sostenere progetti che diano speranza e forza a chi si trova in difficoltà o vive situazioni di disagio».