Make The Earth Greta Again, Berlin, 08 RESIZED
Ambiente

«Siamo tutti Greta»: un film racconta i nuovi attivisti dell'ambiente

29 Marzo Mar 2019 1136 29 marzo 2019
  • ...

Coprodotto da Marion Cotillard, diretto da Flore Vasseur il documentario "Bigger Than Us" racconta i giovani attivisti che combattono il riscaldamento globale o la povertà nel mondo e racconta di una generazione che non si è perduta (la loro) e di un'altra (la nostra) che non ha capito

Sono scesi in piazza e per le strade. Hanno riportato al centro del dibattito l'urgenza di affrontare l'emergenza climatica e sociale. Parlano di ambiente ma, in realtà, parlano di tutto: legame sociale, solidarietà, tolleranza.

Coprodotto da Marion Cotillard, diretto da Flore Vasseur il documentario Bigger Than Us si rivolge a giovani attivisti che combattono il riscaldamento globale o la povertà nel mondo e racconta di una generazione che non si è perduta (la loro) e di un'altra (la nostra) che non ha capito

Il film documentario Bigger Than Us si concentra sulla nuova generazione di attivisti. Nuova nelle parole, nelle forme e nei modi di agire e di comunicare.

Ci porta ad incontrare giovani attivisti da tutto il mondo, insieme a Melati Wijsen, una donna indonesiana che ha vietato con successo la vendita e la distribuzione di sacchetti di plastica sull'isola di Bali.

I suoi produttori, Elzévir Films (Home) e l'attrice francese Marion Cotillard, sperano di poter distribuire questo film nelle sale entro la fine del 2020. Una campagna di crowdfunding è già stata lanciata l'11 marzo per finanziare parte delle riprese e finora è stato raggiunto il 40% dell'obiettivo). ​

Greta Thunberg, racconta Flore Vasseur, ha scosso l'opinione pubblica con la sua determinazione e semplicità. Batte sempre sullo stesso messaggio: «continueremo finché non passerete all'atto». Solo i più giovani sono capaci di tanta chiarezza e intransigenza, spiega Vasseur. E mettono a nudo le nostre incoerenze.

«Questi adolescenti sono nativi digitali, ultra-informati e sanno come mobilitarsi attraverso i social network. Sono nati nel bel mezzo di una crisi ambientale e democratica........ Il collasso del sistema influisce direttamente sulle loro vite. Lo vedono nelle difficoltà dei genitori, in quello che mangiano..... I più giovani sono sovrarappresentati anche tra le vittime di guerra o di disastri umanitari. Oggi vogliono parlare con la loro voce, non farsi parlare addosso».

Contenuti correlati