Da Uff Stampa Food Waste
Sostenibilità

Ambasciatori contro il food waste crescono a scuola

11 Aprile Apr 2019 1306 11 aprile 2019
  • ...

La campagna “Lo spreco alimentare, se lo conosci lo eviti” ha sensibilizzato gli studenti nel corso dell’anno scolastico 2018/2019 entrando in centinaia di classi. L’iniziativa di Rotary Italia ha visto la collaborazione di Last Minute Market. Collegato all'iniziativa anche un concorso

Un terzo di tutto il cibo prodotto nel mondo viene sprecato. Oltre la metà di tutti gli alimenti scartati finiscono nelle pattumiere di casa. Ed è per questo che è fondamentale sensibilizzare le nuove generazioni alle strategie utili per prevenire il food waste. Ed è stato questo l’obiettivo che si è posta la campagna “Lo spreco alimentare, se lo conosci lo eviti” che, su iniziativa di Rotary Italia è entrata in centinaia di scuole di tutta Italia nel corso dell’anno scolastico in corso.

I bambini partecipanti a uno degli incontri

L’iniziativa che è in linea con gli impegni assunti nel G7 Salute e con gli obiettivi dell’Agenda 2030 elaborata dalle Nazioni Unite ha visto l’adesione dei distretti del Rotary di Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Emilia-Romagna, San Marino, Abruzzo, Marche, Molise, Umbria, Campania, Calabria, Basilicata, Sicilia e Malta.

Obiettivo del progetto è quello di spingere le nuove generazioni a confrontarsi sulle tematiche della sostenibilità ambientale e del «food system», così da trovare soluzioni innovative che possano contribuire al contrasto degli sprechi.
Collegato alla campagna “Lo spreco alimentare se lo conosci lo eviti” anche il concorso omonimo che ha coinvolto migliaia di classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado. Le classi vincitrici, venerdì 10 maggio potranno trascorrere una giornata a Bologna, nel parco agroalimentare Fico.

La campagna “Lo spreco Alimentare, se lo conosci lo eviti” ha portato nelle scuole i volontari dei Rotary Club del territorio che con le competenze di settore espresse dalle loro professionalità negli ambiti sanitario, nutrizione, produzione e commercio, hanno potuto sensibilizzare migliaia di studenti.
In supporto ai volontari di Rotary, si sono mossi anche i ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado che, nell’ambito del progetto Alternanza scuola-lavoro, nelle classi hanno sviluppato i temi del manuale “Lo spreco alimentare” (nell'immagine la copertina del volume), scritto su misura per i giovanissimi dal professor Andrea Segrè, agronomo ed economista italiano ideatore di Last Minut Market e della Campagna Spreco Zero.

Tra gli strumenti della campagna anche un gioco interattivo online che ha permesso ai ragazzi di imparare divertendosi sul web come comportarsi per evitare di gettare in pattuimera il cibo e riuscire a comportarsi facilmente in modo sostenibile.

In apertura foto da ufficio stampa

Contenuti correlati