Trani Ambulatorio Polispecialistico
Sanità

A Trani il primo ambulatorio medico solidale polispecialistico

15 Aprile Apr 2019 1040 15 aprile 2019
  • ...

Voluto dall’Associazione Orizzonti, dalla Parrocchia Spirito Santo e dalla Caritas della Città di Trani, il progetto nasce per rispondere all’emergenza sanitaria a favore della classe povera ormai in crescita esponenziale in Puglia. L’inaugurazione in occasione del 92esimo anniversario della morte di San Giuseppe Moscati, il medico dei poveri cui è stata intitolata la struttura

Il 12 aprile, in occasione del 92esimo anniversario della morte di San Giuseppe Moscati (medico dei poveri), è stato inaugurato in Puglia a Trani (BT) l’ambulatorio medico solidale polispecialistico a lui intitolato. L'ambulatorio sarà in grado di fornire servizi di medicina polispecialistica, infermeria, servizio di assistenza farmaceutica e, come supporto all’attività medica specialistica, sarà attrezzato per fornire anche alcune indagini strumentali. Il progetto nasce per provare a fornire una risposta concreta alla emergenza sanitaria a favore della classe povera ormai in crescita esponenziale in Puglia.

Il progetto, fortemente voluto dall’Associazione Orizzonti, dalla Parrocchia Spirito Santo e dalla Caritas della Città di Trani, prevede una fase sperimentale tra circa un mese, in ottemperanza all’espletamento delle pratiche burocratiche. Il giorno dell'inaugurazione della struttura non è stata scelta a caso, in quanto il 12 aprile ricorre il 92° anniversario della morte del Santo Medico, e vede protagonisti l’Associazione Orizzonti, la Parrocchia dello Spirito Santo e la Caritas della Città di Trani. «La Parrocchia Spirito Santo si è impegnata in un anno, a propria cura e spese, a completare la costruzione dell’immobile destinato ad ambulatorio medico solidale», afferma il parroco Don Mimmo Gramegna. «Tanti sono stati i devoti di Moscati e i parrocchiani che hanno contribuito anche con piccole offerte alla sua costruzione, insieme al contributo della Elemosineria Apostolica a nome di Papa Francesco, al contributo dell’Arcidiocesi dai fondi dell’8x1000, al contributo di aziende e privati».


Nella gallery alcune immagini dell'Ams San Giuseppe Moscati

«Come risposta all’attuale emergenza sanitaria per la classe povera l’Ams San Giuseppe Moscati si prefigge di integrare l’assistenza sanitaria di primo livello ad esclusivo indirizzo per le persone povere che siano iscritte nei registri della Caritas diocesana di Trani, attraverso il rilascio di una “carta elettronica” collegata ad un sistema informatico elaborato ad hoc che ne gestisca la fase della elaborazione della richiesta, gestione dell’offerta con apertura di data base e cartella clinica», ha spiegato Angelo Guarriello presidente dell’Associazione Orizzonti che si occupa dell’emergenza povertà soprattutto con la raccolta di prodotti alimentari per poveri. «Con la creazione di questo ambulatorio stiamo cercando di ridurre uno tsunami devastante. Non vogliamo sostituirci all'assistenza nazionale, ma entrare in cooperazione con essa attraverso l’operato di volontari specializzati. L'ambulatorio offrirà visite specialistiche, diagnostica di primo livello fino all'erogazione dei farmaci grazie al rapporto fattivo di Orizzonti col banco farmaceutico italiano. Moscati ci ha insegnato che tutelare il povero significa tutelare la sua salute, ma soprattutto la sua dignità». Infine, occorre osservare che tale dichiarazione acquisisce maggiore valenza se si considera che Angelo Guarriello è un medico che opera all’interno di una struttura pubblica e che ha quindi ben chiara la reale situazione emergenziale.