LFO 3199 Alta
Lega del Filo d'Oro

911 persone sordocieche hanno trovato un punto di riferimento

30 Aprile Apr 2019 1606 30 aprile 2019
  • ...

La Lega del Filo d'Oro anche nel 2018 ha consolidato la sua crescita: 911 persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali seguite, 95 trattate al Centro Diagnostico. I volontari nel 2018 hanno prestato 53.699 ore di servizio. Il 67% delle risorse dell'Associazione deriva dalla raccolta fondi. La Lega del Filo d'Oro ha approvato il bilancio 2018 e gli adeguamenti statutari richiesti dalla Riforma del Terzo settore

Nei giorni scorsi il nuovo Centro Nazionale di Osimo ha accolto l'annuale Assemblea dei Soci della Lega del Filo d'Oro che ha approvato il Bilancio 2018, certificato dai Revisori interni e dalla KPMG. Una convocazione straordinaria, alla presenza di un notaio, ha poi deliberato le modifiche allo Statuto dell'Associazione, rese necessarie dalla recente riforma del Terzo Settore.

Anche nel 2018, la Lega del Filo d'Oro ha consolidato la sua crescita. È stata un punto di riferimento per 911 persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali, numeri destinati a crescere ulteriormente con la piena attività del nuovo Centro Nazionale e cn l’apertura di nuove Sedi territoriali. Il Centro Diagnostico ha trattato 95 utenti in regime di tempo pieno e degenza diurna, fra cui 32 bambini con meno di 4 anni. La grande maggioranza degli utenti che si è recata a Osimo per una valutazione diagnostica proveniva da regioni del Centro-Sud e il 73% presentava almeno tre minorazioni imputabili principalmente a malattie rare, sindromi e nascite premature.

Questi risultati sono stati resi possibili grazie a tutte le persone che ogni giorno mettono esperienza e passione al servizio della Lega del Filo d’Oro, a partire dai dipendenti, tra cui gli educatori e le tante figure professionali che ogni giorno sono a contatto con gli utenti, che sono ormai 608. E i volontari, che rappresentano un valore fondante e una risorsa insostituibile dell’Associazione, che nel corso del 2018 sono stati 677 e hanno prestato 53.699 ore di servizio, contribuendo al miglioramento della qualità di vita delle persone sordocieche. Senza dimenticare poi i sostenitori, il cui prezioso sostegno contribuisce al 67% delle risorse dell’Associazione.

«Il percorso che abbiamo davanti è ancora lungo e la Lega del Filo d’Oro non si ferma certo qui», si legge sul sito dell'Associazione. «Siamo pronti ad accogliere e affrontare le nuove sfide che ci si presenteranno, non dimenticando mai le tante battaglie in cui l’Associazione è da sempre in prima linea. Da aprile sono partiti i lavori per la realizzazione del secondo lotto del Centro Nazionale che siamo impegnati a completare entro tre anni e non viene meno nemmeno la volontà di una graduale apertura di altre Sedi territoriali nelle regioni dove non siamo ancora presenti».

Nel 2018 la Lega del Filo d'Oro ha anche intensificato i contatti a livello istituzionale per richiamare l’attenzione sulle diverse problematiche non ancora risolte, tra tutte la revisione e l’attuazione della legge 107/2010 sul riconoscimento della sordocecità.

Contenuti correlati