Xeconomia Circolare Scarti Alimentari Nonsoloambiente 1280X620
Ambiente

Inquinamento, emissioni e rifiuti: la Liguria si interroga

23 Maggio Mag 2019 1214 23 maggio 2019
  • ...

Appuntamento domani a Genova con l'ultima tappa del giro d'Italia dei Territori della Sostenibilità del Salone della CSR e dell’innovazione sociale che fa parte del Festival Sviluppo Sostenibile

La Liguria ha fra le sue principali preoccupazioni il rischio di subire danni ai propri beni a causa di eventi esterni, quali allagamenti o incendi: una percezione probabilmente alimentata dai tragici eventi che hanno interessato la zona nell’ultimo periodo. L’evidenza è rilevata da Ipsos sulla base di dati riferiti al secondo semestre 2018, che mostrano come solo il 35% della popolazione del Nord-Ovest, Liguria inclusa, dichiari di essere preoccupata per occupazione ed economia, 10% in meno rispetto alla media italiana del 45%. Mentre secondo il 63% degli abitanti della zona, la priorità per un futuro sostenibile dovrebbe essere la riduzione di inquinamento, emissioni e rifiuti; segue la riduzione degli sprechi, riconosciuta cruciale dal 55% della popolazione locale.
Complessivamente, la sostenibilità è considerata un tema rilevante dagli abitanti del Nord-Ovest: il 16% della popolazione ritiene di sapere molto bene di cosa si tratti ed il 96% la considera molto o abbastanza importante. Chi dovrebbe farsi carico dello sviluppo sostenibile? Innanzi tutto le istituzioni nazionali, lo dichiara il 72% delle persone, ma anche quelle locali (46% dei rispondenti).
Un aspetto centrale in questa riflessione è quello relativo alle partnership per lo sviluppo sostenibile (Goal 17 Agenda ONU 2030): infatti solo attraverso l’attivazione di un reale dialogo multistakeholder si potranno ottenere risultati duraturi nel tempo in risposta ai grandi temi sociali e ambientali del nostro tempo.
Esperienze e progetti concreti per uno sviluppo sostenibile in Liguria sono al centro de Il Salone della CSR e dell’innovazione sociale che si tiene domani, 24 maggio, a Genova, Palazzo della Meridiana (Salita San Francesco 4) a partire dalle ore 9. L’incontro, inserito nel programma del Festival dello sviluppo sostenibile 2019, è organizzato in collaborazione con Eticlab e con il patrocinio del Comune di Genova, della Regione Liguria e dell’Università degli Studi di Genova.
«A Genova, dove concludiamo il Giro d’Italia della CSR che nel 2019 ha toccato 12 tappe attraverso tutto il Paese, è attiva da anni una delle più dinamiche reti multistakeholder per lo sviluppo sostenibile – afferma Rossella Sobrero, del Gruppo promotore del Salone – Le reti territoriali che aggregano progetti, organizzazioni, energie attorno ai temi della sostenibilità stimola la collaborazione tra gli attori sociali del territorio e facilita la diffusione di esperienze spesso replicabili e scalabili. Un contributo fondamentale per la diffusione della cultura della sostenibilità e il raggiungimento dei 17 obiettivi dell’Agenda 2030».

L’incontro sarà aperto da Giovanni Battista Valsecchi, Presidente ETIClab, Rossella Sobrero, Gruppo promotore Il Salone della CSR e dell’innovazione sociale e Francesca Ghio, #FridaysForFuture e prevede la partecipazione di Enrico Giovannini, Portavoce ASviS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile. Il ruolo delle istituzioni sarà illustrato da Giacomo Raul Giampedrone, Assessore infrastrutture, ambiente e difesa del suolo Regione Liguria, Matteo Campora, Assessore Ambiente Comune di Genova, Adriana Del Borghi, Delegata del Rettore alla Sostenibiltà Ambientale dell’Università di Genova e referente RUS - Rete Università per lo Sviluppo Sostenibile.

Esperienze concrete di sostenibilità in Liguria
La tappa genovese del Salone della CSR e dell’innovazione sociale è dedicata in particolare al goal 17 “Partnership per gli obiettivi” dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e sarà l’occasione per formalizzare la partnership multistakeholder locale Liguria 2030 – Insieme verso i Global Goals orientata al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile in collaborazione con ASviS.
Protagoniste dell’incontro genovese saranno le esperienze concrete di sostenibilità realizzate dalle organizzazioni del territorio, attraverso le testimonianze di IIT, Enel X, Digital Tree, Pasticceria Panarello, AISM, Costa Crociere, ERG, Cittadini Sostenibili e Talent Garden.
Panarello, marchio storico cittadino, ha vinto con Agorà il premio “Partnership tra profit e non profit” di Confindustria-Celivo del 2018 per il progetto “Orti-culture”, che ha permesso la riqualificazione di territori non produttivi dell’azienda. Questi sono stati messi a disposizione di Agorà per iniziative di agricoltura sociale a cura di servizi che si occupano di migranti e di iniziative di educazione alimentare dedicate a ragazzi provenienti da comunità. I prodotti derivanti dal lavoro agricolo vengono utilizzati dalla trattoria sociale di Agorà Locanda degli Adorno e da diverse strutture della cooperativa genovese.
Il piano di Enel X per lo sviluppo della mobilità sostenibile in Italia è un programma dinamico, flessibile, aperto a tutti coloro, enti pubblici e/o privati, che intendano partecipare attivamente alla crescita della mobilità elettrica in Italia. Il Comune di Genova, con il quale l’azienda siglato un Protocollo d’intesa nel 2018, è stato un partner eccezionale che ha compreso in anticipo, rispetto ad altre città, la necessità di sviluppare una mobilità sostenibile (PUMS) ed ha consentito di mettere a disposizione dei cittadini un’infrastruttura pubblica con 200 punti di ricarica per auto e moto, la cui installazione è terminata a marzo 2019. La partnership ha consentito di individuare Genova come città pilota per i progetti più innovativi di Enel X.
Per Costa Crociere lo spreco alimentare è uno dei temi emergenziali che interessano la collettività a livello globale e che richiede una risposta concreta con un orizzonte di lungo termine. Per farlo, l’azienda è consapevole dell’importanza delle partnership, in particolare quella con il Banco Alimentare, che Costa Crociere ha messo al centro della sua strategia di sviluppo sostenibile. Solo attraverso le giuste sinergie e lo scambio di competenze si possono raggiungere traguardi ambiziosi, frutto di collaborazioni allargate di altissimo valore attivate con l’intento di raggiungere gli obiettivi di sostenibilità del piano industriale dell’azienda, perfettamente in linea con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite.
Cittadini Sostenibili nasce nel 2017 da due ragazzi, da anni impegnati nel sociale e nel volontariato, che si sono resi conto di quante belle realtà ci siano sul territorio ligure ma anche di quanta difficoltà abbiano nell'emergere e nel dialogare tra loro. Per questo, l'idea alla base del progetto è quella di “unire i puntini”: mettere in relazione, promuovere, far dialogare i diversi attori del territorio per superare gli individualismi e aumentare l’impatto prodotto dalle diverse attività. Le iniziative di Cittadini Sostenibili sono volte a sensibilizzare i cittadini, fornendo strumenti di informazione, cittadinanza attiva e consumo consapevole, gli enti e le organizzazioni promuovendo la creazione di reti e collaborazioni virtuose, i decisori politici, segnalando specifiche problematiche del territorio e proponendo possibili soluzioni.
AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla, è l’organizzazione in Italia che agisce su tutti gli aspetti della sclerosi multipla: le persone, la ricerca, i diritti. Lavorare in rete, sviluppare partnership, operare in ottica multistakeholder è ciò che caratterizza da oltre 50 anni l’agire di AISM a livello nazionale e internazionale. Questo ha consentito all’Associazione di incidere sulla qualità di vita delle persone con sclerosi multipla, con disabilità e altri gravi malattie, di essere concreto motore di cambiamento e sostenere una nuova visione del vivere assieme, a 360 gradi.

Il Salone della CSR e dell’innovazione sociale è promosso da Università Bocconi, CSR Manager Network, Fondazione Global Compact Network Italia, ASVIS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, Fondazione Sodalitas, Unioncamere, Koinètica.

Contenuti correlati