Cittadinanzattiva

“Ehi, Futura”, presentata domani a Roma la campagna sui farmaci biotecnologici

10 Giugno Giu 2019 1250 10 giugno 2019

Prodotti per la prima volta nel 1982, i farmaci biotecnologici hanno rivoluzionato la vita di molti pazienti, favorendo un maggiore accesso alle cure e offrendo nuove possibilità di trattamento per molte gravi malattie. Se ne parla a Roma

  • ...
IMG EHI FUTURA PAGINA PROGETTO
  • ...

Prodotti per la prima volta nel 1982, i farmaci biotecnologici hanno rivoluzionato la vita di molti pazienti, favorendo un maggiore accesso alle cure e offrendo nuove possibilità di trattamento per molte gravi malattie. Se ne parla a Roma

Si terrà domani 11 giugno a Roma - dalle ore 11.00 alle ore 12.30 presso la Feltrinelli Libri e Musica all’interno della Galleria Alberto Sordi - la presentazione di “Ehi, Futura”, la campagna di informazione sui farmaci biologici e biotecnologici promossa da Cittadinanzattiva, con il supporto non condizionato di Assobiotec.

Prodotti per la prima volta nel 1982, i farmaci biotecnologici hanno rivoluzionato la vita di molti pazienti, favorendo un maggiore accesso alle cure e offrendo nuove possibilità di trattamento per molte gravi malattie.

L’iniziativa vuole essere un’occasione di informazione e sensibilizzazione ai cittadini sull’esistenza e sull’uso corretto di questi farmaci. A tal fine, verrà attivato un sito web dedicato e saranno organizzati, in autunno, alcuni incontri regionali di piazza.

Questo il programma dell'evento:

11.00 Welcome coffee

11.30 Saluti

Anna Lisa Mandorino, vice Segretaria generale di Cittadinanzattiva

Giuseppe Secchi, Assobiotec

11.45 Presentazione della campagna

Alessandro Cossu, Responsabile ufficio stampa e comunicazione di Cittadinanzattiva

12.00 Interverranno alcuni componenti il tavolo di lavoro del progetto

La scienza, la ricerca e l’innovazione in ambito farmaceutico hanno fatto negli ultimi anni passi da gigante, producendo farmaci in grado di offrire nuove opportunità e speranze di cura. In questo scenario si inseriscono i cosiddetti farmaci biologici\biotecnologici.
Prodotti per la prima volta nel 1982, i farmaci biotecnologici hanno rivoluzionato la vita di molti pazienti, favorendo un maggiore accesso alle cure e offrendo nuove possibilità di trattamento per molte gravi malattie

Cittadinanzattiva sin dal 2013 si è occupata del tema biologici e biosimilari con il I° rapporto nazionale sui farmaci biologici e biosimilari, nel 2014 con l’indagine civica sull’esperienza dei pazienti rispetto all’uso dei farmaci, con focus su farmaci biologici e biosimilari e nel 2017 con l’indagine civica sull'esperienza dei medici in tema di aderenza alle terapie, con focus su farmaci biologici e biosimilari, cogliendo il punto di vista dei cittadini e pazienti, oltre che dei professionisti, su l’opportunità fornita dall’arrivo di questi farmaci, commisurata alla garanzia di offrire alle persone che li utilizzano la migliore cura, fornendo il proprio contributo alla discussione che ha portato alla pubblicazione del primo position paper sui farmaci biosimilari del 2013 e del secondo position paper sui farmaci biosimilari di AIFA pubblicato a marzo 2018.

I farmaci biologici\biotecnologici sono conosciuti dagli addetti ai lavori e in qualche modo anche da una parte di pazienti che ne fanno uso; meno conosciuti sono i farmaci biosimilari. In continuità con quanto fatto finora, riteniamo importante proseguire nel nostro impegno per rafforzare la corretta informazione sull'utilizzo di questa tipologia di farmaci, sulla base delle evidenze tecnologiche e scientifiche.

Contenuti correlati