Telethon Scuola Primaria
Fondazione Telethon

Le scuole vincitrici di "Insieme per la ricerca"

11 Giugno Giu 2019 1518 11 giugno 2019
  • ...

Promosso da Fondazione Telethon e Pearson Italia il concorso ha visto la partecipazione di numerosi istituti scolastici italiani di ogni ordine e grado che hanno aderito al progetto didattico nato per sensibilizzare sul tema della ricerca scientifica e delle malattie rare. In palio materiali didattici multimediali

Sono stati proclamati i vincitori del concorso “Insieme per la ricerca”, promosso da Fondazione Telethon e Pearson Italia, rivolto a tutte le scuole italiane di ogni grado e ordine, che si sono aggiudicate materiali didattici multimediali utili a migliorare l’apprendimento scolastico, messi a disposizione dalla stessa casa editrice. Fondazione Telethon e Pearson Italia ringraziano istituti, classi, studenti e alunni partecipanti al progetto didattico nato per sensibilizzare sul tema della ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare, per stimolare a riflettere sull’importanza di sostenere la ricerca che, grazie alle donazioni, sta iniziando a dare riposte concrete.
All’edizione di quest’anno hanno partecipato numerose scuole su tutto il territorio italiano. Sono stati molto apprezzati la qualità, lo spirito interpretativo degli elaborati e la capacità di bambini e ragazzi di dare una forma creativa a un messaggio profondo, avvicinandosi al mondo della ricerca.

Per le scuole dell’infanzia, l’Istituto comprensivo “Albano”, Scuola dell’Infanzia (Plesso Collodi) di Albano Laziale (Roma) ha vinto il video-proiettore, primo strumento tecnologico a disposizione degli alunni dell’Istituto, grazie alla capacità creativa dei bambini delle sezioni coinvolte che hanno saputo rappresentare quella che per loro è la “scienziata perfetta” attraverso un collage (nella foto).

Invece, i primi classificati tra le scuole primarie, secondarie di primo grado e secondarie di secondo grado, si sono aggiudicati le tre lavagne interattive multimediali, per arricchire la didattica proposta a bambini e ragazzi.
Nello specifico la scuola primaria dell’Istituto Comprensivo Avigliano Centro, plesso “T. Morlino” di Avigliano (Potenza) ha rappresentato in un disegno le “Super-Scienziate” del passato per guardare al presente, e soprattutto al futuro, dove non si potrà fare a meno della ricerca (nell'immagine in apertura).
Primo classificato delle scuole secondarie di primo grado è l’Istituto Comprensivo di Arta e Paularo (Udine) che ha presentato l’intervista “impossibile” a Galileo Galilei, uno dei padri della scienza, aggiudicandosi la lavagna interattiva multimediale: uno strumento didattico di cui la scuola è ancora sprovvista, gradito da alunni e insegnati.

Infine, tra i ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado, la cui traccia prevedeva una riflessione più profonda sulla ricerca scientifica, l’Istituto Tecnico Industriale “Guido Dorso” di Avellino si è aggiudicato il premio presentando una toccante storia: Antonio, affetto fin da piccolo da una malattia rara alle ossa, viene curato grazie ad una terapia innovativa frutto della ricerca. L’elaborato non solo rappresenta l’importanza della ricerca per il futuro, ma anche la speranza di tutte le persone che lottano contro una malattia genetica rara e le loro famiglie di trovare una terapia.

L’impegno continuo di Fondazione Telethon in progetti scolastici come questo è importante per sensibilizzare bambini e ragazzi e per trasmettere loro il messaggio di sostenere la ricerca per continuare a dare risposte concrete alle persone affette da una malattia genetica rara per garantire loro un futuro migliore.

Immagini tratte da telethon.it/scuola

Contenuti correlati