Photo By Buro Millennial From Pexels Architecture Asking Brainstorming 1438084
Cese

Premio per la società civile, ultimi giorni per presentare i progetti

2 Settembre Set 2019 1330 02 settembre 2019
  • ...

Promosso dal Comitato Economico e Sociale Europeo (Cese), quest'anno il premio, che ricompensa le iniziative di eccellenza della società civile, è dedicato al tema della parità di genere. La deadline per la presentazione delle candidature è il 6 settembre

ll Comitato economico e sociale europeo (Cese) invita i cittadini e le organizzazioni della società civile di tutta l'Unione europea a candidarsi per il suo premio per la società civile. L'edizione di quest'anno premierà le iniziative che, lottando contro gli stereotipi di genere, promuovono le pari opportunità e la parità di trattamento delle donne e degli uomini in tutti gli ambiti della vita economica e sociale. La scadenza per la presentazione delle candidature è fissata alle ore 10 del 6 settembre.

Il Cese - l'organo dell'Unione europea che dà voce ai sindacati, alle Ong e alle organizzazioni dei datori di lavoro - ha pubblicato l'invito a candidarsi nel giugno scorso. Il premio, che assegnerà un totale di 50.000 euro, sarà consegnato a un massimo di cinque vincitori nel corso della cerimonia di premiazione che si terrà il 12 dicembre a Bruxelles.

Giunto alla sua undicesima edizione, il premio è promosso dal Cese per ricompensare e incoraggiare iniziative e realizzazioni concrete di organizzazioni della società civile-ufficialmente registrate nell'Unione europea e attive a livello locale, nazionale, regionale o europeo- e/o privati cittadini che abbiano contribuito in misura significativa alla promozione dei valori comuni che sostengono la coesione e l'integrazione europea. Per essere ammissibili, le iniziative o i progetti devono essere già stati realizzati o essere ancora in corso.

Il Cese quest'anno assegnerà il premio per la società civile a progetti e iniziative rilevanti che svolgano almeno una delle seguenti attività:
- lotta o sensibilizzazione agli stereotipi di genere, ai comportamenti sociali discriminatori e ai pregiudizi in tutti gli ambiti della vita economica e sociale
- sensibilizzazione alle conseguenze degli stereotipi di genere prodotti dai contenuti mediatici
- promozione dell'accesso delle donne alle professioni tradizionalmente dominate dagli uomini, come quelle dei settori Stem e delle Tic, e lotta contro la segregazione di genere nell'istruzione
- lotta al divario retributivo e pensionistico di genere
- promozione dell'imprenditorialità femminile, dell'uguaglianza nel processo decisionale, dell'indipendenza economica delle donne e dell'equilibrio vita-lavoro per entrambi i generi
- risposta alle sfide specifiche cui sono confrontate le donne particolarmente vulnerabili, come le madri sole, le donne con disabilità, le migranti, le donne appartenenti a minoranze etniche o le lavoratrici poco qualificate

L'elenco completo delle condizioni per partecipare e il modulo di candidatura online sono disponibili su questa pagina del sito del Cese: http://www.eesc.europa.eu/civilsocietyprize/

Foto by Buro Millennial/Pexels

Contenuti correlati