Juliana Mayo Spesa Unsplash
Povertà

Reddito di Cittadinanza: solo in una famiglia su tre c'è un minore

17 Settembre Set 2019 1159 17 settembre 2019
  • ...

Su 960.007 nuclei che ne beneficiano, solo 348.982 hanno un minore al proprio interno. L’importo medio del reddito di cittadinanza è a livello nazionale di 481,16 euro: nella famiglie con minori, esso sale mediamente a 579,45 euro mentre nei nuclei con un componente disabile scende a 475,55 euro

Su 960.007 famiglie che beneficiano del Reddito di Cittadinanza, solo 348.982 hanno un minore al proprio interno: poco più di un terzo. Guardando ai valori assoluti dei beneficiari, ovviamente i numeri riequilibrano un poco quello che fin dall’inizio era stato evidenziato come uno dei punti deboli del RdC, lo sbilanciamento sull’adulto: 1.358.690 di beneficiari dello strumento vivono in una famiglia che ha anche figli minori, contro 989.733 beneficiari che vivono in nuclei senza bambini.

Sono invece 201.860 le domande approvate che riguardano nuclei con una persona con disabilità al proprio interno (per 488.364 beneficiari complessivi) contro 758.147 che non hanno questa componente.

L’importo medio del reddito di cittadinanza è a livello nazionale di 481,16 euro: nella famiglie con minori, esso sale mediamente a 579,45 euro e nelle famiglie con un componente disabile scende a 475,55 euro.

L’Inps ha pubblicato ieri l’Osservatorio sul Reddito di Cittadinanza. Al 4 settembre 2019 risultano pervenute 1.460.463 domande, di cui 960.007 sono state accolte, 90.812 sono in lavorazione e 409.644 sono state respinte o cancellate.

Il 60,3% delle famiglie che già beneficiano della misura risiede nelle regioni del Sud e nelle Isole, il 24,4% al Nord e il 15,3% al Centro. Delle 960.007 domande accolte, 842.787 riguardano nuclei percettori del Reddito di Cittadinanza, con 2.214.911 persone coinvolte e un importo medio di 518,36 euro al mese. Le altre 117.220 pratiche approvate sono relative alla Pensione di Cittadinanza con 133.512 persone beneficiarie e 208,80 euro di beneficio medio.

Sul totale delle prestazioni erogate, 861.789 sono intestate a un cittadino italiano (per 2.053.430 beneficiari), 32.149 a un cittadino europeo (per 83.356 beneficiari) e 53.971 a un cittadino extracomunitario in possesso di permesso di soggiorno UE (per 171.971 beneficiari). L’importo medio, per queste categorie, è grossomodo analogo: rispettivamente 481,80 per i cittadini italiani, 497,06 per i cittadini europei (che quindi sono quelli a ricevere l’importo medio del beneficio più alto) e 454,45 per i cittadini extracomunitari in possesso di permesso di soggiorno UE.

I nuclei che ricevono un importo superiore agli 800 euro (quindi sopra la soglia-vessillo dei 780 euro della campagna elettorale) sono 131.705.

Photo by Juliana Mayo on Unsplash

Contenuti correlati