Foto Reinventing
Eventi

Reinventing, la sfida di reinventarsi raddoppia

27 Settembre Set 2019 1655 27 settembre 2019
  • ...

La quinta edizione dell’evento dedicato all’innovazione nel mondo del non profit, promosso da Atlantis Company, diventa di due giorni. A Milano dal 10 all’11 ottobre. In programma workshop, plenarie e tanto altro, con una sessantina di relatori tra docenti, esperti, giornalisti e influencer per approfondire le novità nel campo del fundraising, della comunicazione e della Csr

Meno di due settimane a “Reinventing – Fundraising, Comunicazione e Csr”, l’appuntamento dedicato all’innovazione nel mondo del non profit che, giunto alla sua quinta edizione lancia una nuova sfida: raddoppiare la sua durata. Dopo le prime quattro edizioni, l’iniziativa, promossa dall’agenzia di consulenza e comunicazione Atlantis Company, passa da una giornata a due. «Questo allungamento dei tempi ci è stato chiesto dagli stessi partecipanti alle prime edizioni di Reinventing» dice Francesco Quistelli, fondatore e Ceo di Atlantis Company. «La molla è stata il fatto che si chiedeva di poter approfondire e di avere più tempo per aumentare le occasioni di incontro, confronto e networking, coinvolgendo più relatori e aumentando il numero dei workshop anche perché c’è sempre bisogno di buone e tante idee in un settore che per rispondere ai bisogni della società deve poter avere a disposizione sempre nuovi strumenti per promuovere, comunicare e sostenere diverse cause».

Per Quistelli (nella foto) il valore aggiunto di questo evento in programma il 10 e 11 ottobre al Nhow Hotel di Milano (via Tortona, 35) è che offre la possibilità di «condividere e acquisire nuove idee con altre persone e questo mette in circolo energie positive per le sfide che il Terzo settore si trova davanti». Ma non solo, la due giorni ha l’obiettivo di diffondere e far conoscere idee innovative, presentando nuove tendenze, casi di successo per favorire il “reinventing” il reinventarsi ogni giorno nel campo della raccolta fondi, della Csr e della comunicazione sociale. Non a caso il simbolo dell’evento è una “rotella” «un modo per dire che bisogna continuare a farla girare», chiosa Quistelli che si augura che alla fine della due giorni di workshop, tavole rotonde, plenarie ed eventi i partecipanti «possano portarsi a casa delle idee nuove e positive. È la scommessa che facciamo e che speriamo di vincere».

Comunicazione, fundraising e responsabilità sociale d’impresa sono i tre ambiti cardine del mondo del non profit e metterli insieme è, continua Quistelli «una delle specificità di Reinventing che da un lato cerca di coinvolgere relatori con idee nuove e innovative e dall’altro mettere insieme temi diversi che si possono contaminare. Sempre più spesso il successo di una raccolta fondi dipende dal saper comunicare bene».
Per il Ceo di Atlantis, da un lato si ha il fundraising che usa un suo linguaggio e dall’altro la comunicazione indispensabile per far conoscere la causa sociale di una onlus «se vanno insieme creano il meccanismo per cui un’organizzazione ottiene un successo, se manca una delle due… ». Mondi che devono essere sinergici, insomma, dal momento che, osserva ancora Quistelli, «per sostenere le cause sociali delle organizzazioni e per far sì che possano raggiungere gli scopi per i quali sono nate questi due mondi devono sapersi parlare».

L’edizione 2019 vede una trentina di appuntamenti tra workshop e plenarie, per una partecipazione attesa di oltre 250 persone: rappresentanti di piccole e grandi organizzazioni, fundraiser, giornalisti ed esperti di comunicazione, responsabili Csr, studenti e il variegato mondo degli appassionati del non profit.

Tra gli ospiti anche tre influencer, come i The Jackal e SlimDogs, legati ad ActionAid (tra i protagonisti di una plenaria l'11 ottobre) e Casa Surace impegnata per Cesvi «stanno realizzando azioni con il non profit e sarà interessante capire come sta cambiando il mondo della comunicazione del Terzo settore: è qualcosa che può coinvolgere pubblici diversi sia per la raccolta fondi sia per l’ingaggio, ma i partecipanti si potranno far ispirare anche da Francesco Bartoccioni, presidente della Fondazione Vertical e poi giornalisti e docenti…» conclude Quistelli che invita a scorrere il programma della due giorni e scoprire i tanti relatori in cartellone come: il social media marketing e digital communication Advisor Andrea Albanese; il Ceo del gruppo My Donor Marco Cecchini; il docente dell'università Cattolica del Sacro Cuore Fausto Colombo; il direttore generale di Mission Bambini Sara Modena; Roberto Natale della Responsabilità Sociale Rai, Mauro Picciaiola, chief Operating Officier di Antoniano onlus; Francesco Bozza, VP e Chief Creative Officer Grey Italia e molti altri, come la madrina di Mission Bambini Ellen Hidding o il Teatro Bello che si esibirà in chiusura della prima giornata dell'evento.


In apertura l'immagine di una precedente edizione di Reinventing

Contenuti correlati