Cesvi

Fermare i maltrattamenti ai bambini: al via la campagna di Procter & Gamble e Cesvi

3 Ottobre Ott 2019 1613 03 ottobre 2019

La trascuratezza fisica, emotiva ed educativa è la prima forma di maltrattamento in Italia, dove circa 100 mila bambini vengono affidati ogni anno ai servizi sociali. Al via la campagna di Cesvi in collaborazione con Lidl per sostenere gli spazi di ascolto per bambini e ragazzi.

  • ...
P&G Cesvi Locandina
  • ...

La trascuratezza fisica, emotiva ed educativa è la prima forma di maltrattamento in Italia, dove circa 100 mila bambini vengono affidati ogni anno ai servizi sociali. Al via la campagna di Cesvi in collaborazione con Lidl per sostenere gli spazi di ascolto per bambini e ragazzi.

Oltre 1 milione e 200 mila bambini in Italia vivono in condizioni di povertà. Una povertà materiale, ma anche relazionale e affettiva, che in alcuni casi può sconfinare in maltrattamento. Sono infatti circa 100 mila i bambini e gli adolescenti presi in carico ogni anno dai servizi sociali perché vittime di forme di maltrattamento. Un fenomeno grave, troppo spesso nascosto o sottostimato, che Procter & Gamble intende contribuire a contrastare attraverso un sostegno concreto ai centri creati da Cesvi per la protezione dei bambini.

Cesvi, da sempre impegnato nel contrasto alla violenza su bambini e adolescenti attraverso progetti di protezione dell’infanzia, ha creato una rete per condividere idee e buone pratiche tra operatori di territori differenti allo scopo di prevenire e contrastare il maltrattamento infantile che in Italia è principalmente determinato da trascuratezza fisica, emotiva ed educativa.

«Con gli spazi di ascolto aiutiamo bambini e ragazzi vulnerabili e le loro famiglie, ma per far sì che la nostra azione possa essere realmente efficace abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti. Per questo ringraziamo P&G e Lidl che con il loro supporto ci aiutano a sensibilizzare milioni di italiani», sottolinea Roberto Vignola, direttore comunicazione di Cesvi.

I centri sono attivi nelle città di Bergamo, Napoli, Roma/Rieti e Bari e sviluppati in partnership rispettivamente con il consorzio FA, l’associazione Bambini nel Tempo, la cooperativa Il Grillo Parlante e la fondazione Giovanni Paolo II. Nei centri i bambini sono portati a condividere esperienze e a mettersi alla prova con attività pensate per prevenire l’insorgere di comportamenti negativi e devianti. Sono luoghi in cui possono essere ascoltati e vivere liberamente le loro emozioni. Inoltre, qui vengono attivati percorsi formativi per operatori, interventi psico-terapeutici per la cura del trauma subito e, qualora necessario, interventi di supporto alla genitorialità.

«I bambini e i ragazzi hanno diritto ad avere una infanzia ed una adolescenza che li faccia crescere con una visione positiva del futuro, sicuri di poter far leva sulle proprie capacità per realizzare ciò che più desiderano. Come azienda ci impegniamo ogni giorno per generare un impatto positivo nelle comunità in cui viviamo e lavoriamo, con la consapevolezza che i nostri prodotti, usati quotidianamente da milioni di persone in Italia e miliardi nel mondo, possono essere un veicolo per accendere i riflettori su temi di rilevanza sociale e fungere da anello di congiunzione tra le persone e coloro che hanno bisogno di aiuto. Siamo dunque molto felici di poter offire il nostro sostegno ai centri Cesvi ed aiutare bambini e adolescenti vittime di maltrattamento e siamo grati a Lidl per la sensibilità dimostrata nell’ospitare questa iniziativa nei propri punti vendita», spiega Riccardo Calvi, responsabile della comunicazione di P&G Italia.

Fino al 13 ottobre 2019, sarà possibile partecipare all’iniziativa in tutti i punti vendita LIDL acquistando prodotti Dash, Pantene, Gillette, Fairy, Lenor, AZ, Oral-B e Viakal. Dopo aver effettuato l’acquisto, il cliente dovrà comunicare i dati del proprio scontrino al numero verde 800.978.346 e P&G donerà 1 euro a CESVI. Il numero verde è attivo dal lunedì al sabato, dalle 9.00 alle 20.00.