Telefono Azzurro

Didacta Italia 2019: va in scena l’educazione civica digitale

9 Ottobre Ott 2019 1051 09 ottobre 2019

Nei tre giorni della Fiera sei percorsi di formazione gratuiti dedicati agli insegnanti. Protagonista Telefono Azzurro

  • ...
Caffo Ok
  • ...

Nei tre giorni della Fiera sei percorsi di formazione gratuiti dedicati agli insegnanti. Protagonista Telefono Azzurro

Manca poco all’inaugurazione della terza edizione di Fiera Didacta Italia, il più importante appuntamento fieristico sul mondo della scuola. Per tre giorni, dal 9 all’11 ottobre, Firenze si trasformerà nella capitale europea della scuola del futuro. In qualità di Ente accreditato presso il MIUR, Telefono Azzurro promuove attività educative di prevenzione periodiche nelle scuole italiane su tematiche come: bullismo, abuso, uso sicuro di internet, multiculturalità e diritti dell’infanzia.

A questa edizione di Didacta, l’Associazione parteciperà con uno stand – il n. 178 al piano attico del Padiglione Spadolini - in cui saranno organizzati, ogni giorno, sei incontri di formazione gratuiti dedicati ai docenti delle scuole di I e II grado, con l’obiettivo di veicolare i concetti fondamentali della cittadinanza digitale. Un percorso, quello avviato da Telefono Azzurro, volto alla formazione di una sempre maggiore consapevolezza da parte del mondo docente sui vantaggi e sui rischi che l’uso delle nuove tecnologie possono portare all’interno delle aule dove tutti i giorni si trovano a operare.

Un obiettivo che vede Telefono Azzurro impegnato in progetti di grandi dimensioni come quello recentemente realizzato in collaborazione con Google chiamato “Vivi internet, al meglio”. Si tratta di un programma formativo rivolto ai docenti delle scuole secondarie di I e II grado per veicolare i concetti fondamentali della cittadinanza digitale. Nel contesto della manifestazione, sarà presentato un nuovo modulo del programma dedicato in particolare al benessere digitale, dove verranno proposti al docente gli strumenti per avere conversazioni più significative sulla tecnologia con i propri alunni, per usufruire delle opportunità che offre e sviluppare abitudini tecnologiche sane.

“Telefono Azzurro garantisce ascolto a tutti i bambini e gli adolescenti da più 30 anni, anche nel contesto della loro vita online - ha commentato il Prof. Ernesto Caffo, Presidente di Telefono Azzurro -. Oltre che nell’ambito familiare, è possibile aiutarli lavorando con la scuola. Gli insegnanti giocano un ruolo fondamentale nella vita dei ragazzi e per questo è necessario costruire percorsi di sensibilizzazione e di formazione, che fornisca loro le competenze necessarie per educare gli studenti a navigare in Rete consapevolmente e aiutarli a chiedere aiuto”.

Telefono Azzurro e Doxa Kids, nell’ultimo studio prodotto, evidenziano un altro dato allarmante: il 28% dei ragazzi adolescenti intervistato dichiara che i social causano dipendenza.

Per fortuna il 49% degli intervistati dichiara di voler ricevere un supporto per poter raggiungere una condizione di benessere digitale e, in generale, gli adulti rimangono per loro un punto di riferimento fondamentale per superare le difficoltà.

La ricerca di Telefono Azzurro e Doxa Kids mette in luce un altro dato interessante: il 17% dei giovani si rivolgerebbe a un insegnante ma confida in una maggiore preparazione da parte di essi, in modo che possano aiutarli ad affrontare e gestire i pericoli della rete.

Nei tre giorni della manifestazione, i sei seminari a cui gli insegnanti avranno l’opportunità di partecipare verteranno su sei tematiche:

  • “Condividi usando il buon senso”, che vuole dare un supporto all’acquisizione di maggiore consapevolezza dei rischi connessi all’utilizzo delle nuove tecnologie e al rispetto della privacy;
  • “Impara a distinguere il vero dal falso”, che analizza i contenuti attendibili e incoraggia il dialogo tra insegnanti e studenti nel riconoscimento di eventuali situazioni rischiose per i propri dati personali;
  • “Custodisci le tue informazioni personali”, per aiutare i docenti ad acquisire consapevolezza circa i rischi legati alla Rete, accrescere le conoscenze in merito alla costruzione di password efficaci e meccanismi di protezione online, costruire relazioni online sane;
  • “Diffondi la gentilezza”, volto a favorire la promozione di comportamenti gentili e positivi, per contrastare bullismo e cyberbullismo, anche attraverso la comunicazione digitale;
  • “Nel dubbio, parlane”, finalizzato a promuovere la capacità di strutturare un nuovo modo di comunicare con i ragazzi nel mondo digitale, promuovendo un uso consapevole e sicuro delle nuove tecnologie;
  • “Il benessere online: dalla tecnologia positiva ai sistemi di aiuto digitali dedicati a bambini e adolescenti”, che offre la possibilità di avere un ampio panorama degli strumenti e delle soluzioni tecnologiche che possono fungere da supporto alla vita dei ragazzi.

Tutti gli incontri, ai quali è possibile partecipare gratuitamente, saranno certificati da Telefono Azzurro in qualità di Ente di formazione riconosciuto dal MIUR con un attestato di frequenza.

Al termine del percorso ai docenti sarà rilasciato un attestato di partecipazione all’attività di formazione e sarà fornito tutto il materiale del corso e un handbook.

Contenuti correlati