Emanuela Ambreck Martina Colombari
Fondazione Rava

Il 20 novembre torna l'iniziativa "In Farmacia per i bambini"

14 Ottobre Ott 2019 1345 14 ottobre 2019
  • ...

Oltre 2.500 volontari in 2.000 farmacie in tutta Italia raccoglieranno le confezioni che saranno acquistate e consegnate loro, per poi essere donate a Case Famiglia, Comunità per minori, Enti che aiutano famiglie in difficoltà e all’Ospedale pediatrico N.P.H. St Damien in Haiti. «In Farmacia per i bambini», dicono dalla fondazione, «è un’azione di responsabilità sociale, che passa per la responsabilità individuale di molti. Si realizza infatti grazie al lavoro di una grande squadra composta dai farmacisti, i loro clienti, i volontari, aziende e istituzioni. Ogni singolo cittadino può dare il suo contributo»

Il 20 novembre torna In Farmacia per i bambini della Fondazione Francesca Rava - N.P.H. Italia, che aiuta l’infanzia in condizione di disagio in Italia e nel mondo. Giunta alla settima edizione. si svolgerà in concomitanza con la XXX Giornata Mondiale dei Diritti dell’infanzia, ed è una Campagna nazionale di sensibilizzazione sui diritti dei bambini e raccolta di farmaci da banco, alimenti e prodotti pediatrici in aiuto ai bambini in povertà sanitaria.

Oltre 2.500 volontari in 2.000 farmacie in tutta Italia raccoglieranno le confezioni che saranno acquistate e consegnate loro, per poi essere donate a Case Famiglia, Comunità per minori, Enti che aiutano famiglie in difficoltà e all’Ospedale pediatrico N.P.H. St Damien in Haiti (consulta le Farmacie aderenti su: www.nph-italia.org). In farmacia per i bambini è un evento sostenibile: ogni farmacia è abbinata ad una casa famiglia sul suo territorio, con beneficenza a km 0!

In Farmacia per i bambini è un’azione di responsabilità sociale, che passa per la responsabilità individuale di molti. Si realizza infatti grazie al lavoro di una grande squadra composta dai farmacisti, i loro clienti, i volontari, Aziende, Istituzioni, i media che inviteranno le persone a recarsi in farmacia.

Ancora una volta al fianco della Fondazione, i partner istituzionali Cosmofarma, Federfarma, e la Federazione Ordini Farmacisti Italiani (FOFI) che ha dato il patrocinio e il main partner KPMG con cui l’iniziativa si svolge sin dalla prima edizione. Partecipano sostenendo l’iniziativa e con il volontariato d’impresa le aziende amiche Chiesi, Mellin, Nutricia, Lierac, Silc-Trudi Baby Care, EcoEridania, BNP Paribas e BD Rowa. Sostengono la raccolta anche la Fondazione Cariparma, Fondazione Sardegna, Fondazione CR Firenze e Fondazione Manodori. Partecipano anche le Farmacie Comunali, rappresentate da Assofarm e Lloyds Farmacia Comunale. Grazie per donazione di prodotti a Byorga, Chiesi, GIMA, InLinea, Mellin, Named, Piam, Silc-Trudi Baby Care, Tepe.

I volontari con la pettorina di In farmacia per i bambini accoglieranno i clienti che entreranno nelle farmacie aderenti all’iniziativa e distribuiranno un pieghevole con un simpatico gioco da tavolo per far riflettere, a scuola e in famiglia, sui contenuti di questa importante giornata nazionale. Si ringrazia il team Trudi per la creatività del gioco.

Ci saranno volontari in divisa, appartenenti alla Marina Militare Italiana, all’Aeronautica Militare, alla Scuola Militare Teuliè di Milano, volontari dipendenti da Aziende, circa il 10% dei volontari totali, studenti, tra questi anche universitari dalla Bocconi di Milano. Tutti loro, il 20 novembre, saranno ambasciatori dei diritti dei bambini!

Partecipano con il volontariato aziendale: BD Rowa, BNP Paribas, Chiesi, Clear Channel, Cosmofarma, Costa Crociere, Deutsche Bank, DLA Piper, Ecoeridania, Edwards Lifesciences, Gucci, Helan, KPMG, Lierac, Mellin, Mirata, Nutricia, Q8, Silc-Trudi Baby Care, Societe Generale, Standard&Poors, 24ORE Business School. Si ringrazia Brioschi Sviluppo Immobiliare per il magazzino dei farmaci per Haiti e dei materiali per la Giornata.

Anche quest’anno Martina Colombari sarà testimonial e volontaria dell’iniziativa: “In Farmacia per i bambini” è un evento a cui siamo tutti chiamati a partecipare per aiutare i bambini in povertà sanitaria in Italia e in Haiti. Sono molto orgogliosa di essere volontaria di questa bellissima iniziativa e testimonial dell’aiuto concreto che, ogni anno, riusciamo a portare a più di 600 case famiglia ed enti in tutta Italia».

Nel 2018, secondo i dati Istat, l’incidenza della povertà assoluta fra i minori permane elevata e pari al 12,6%, più di 1 su 10 (1 milione 260mila). Le famiglie con minori in povertà assoluta sono oltre 725mila, con un’incidenza dell’11,3% (oltre quattro punti più alta del 7,0% medio nazionale). La maggiore criticità per le famiglie con minori emerge non solo in termini di incidenza, ma anche di intensità della povertà: questa è, infatti, al 20,8% (rispetto al 19,4% del dato nazionale). Le famiglie con minori sono quindi più spesso povere, e se povere, lo sono più delle altre.

Tra i diritti dei bambini, sarà ricordato anche il diritto alla vita, difeso e tutelato da ninna ho, il primo progetto nazionale contro l’abbandono neonatale, nato nel 2008 da un’idea dalla Fondazione Francesca Rava e dal network KPMG in Italia. La mission è quella di diffondere la vigente Normativa italiana (DPR 396/2000), che consente alle future mamme italiane o straniere in grave difficoltà, di poter partorire in anonimato e sicurezza, per la propria salute e per quella del nascituro, presso tutte le strutture ospedaliere pubbliche (www.ninnaho.org).

Per il suo alto valore umanitario, di sensibilizzazione e di aiuto concreto, l’iniziativa ha ricevuto il Patrocinio delle Regioni Liguria, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Puglia. E dei Comuni di Genova, Milano, Bologna, Firenze, Reggio Emilia, Roma e Torino.

Nella scrosa edizione hanno aderito all’iniziativa 1.780 farmacie aderenti su tutto il territorio nazionale, nelle quali è stato registrato un incremento del 16% delle donazioni di medicinali da parte del pubblico, rispetto allo scorso anno. Alla raccolta si è aggiunta la donazione da parte di Aziende amiche, per un totale di 201.084 prodotti raccolti e donati a 554 Enti beneficiari (170 in più rispetto al 2017), che aiutano i bambini in povertà sanitaria in Italia e in Haiti all’Ospedale pediatrico NPH Saint Damien, che assiste 80.000 bambini l'anno.