Child Abuso Pixabay
Infanzia

Child Safeguarding Policy, ecco i sette esperti

18 Ottobre Ott 2019 1229 18 ottobre 2019
  • ...

Con i Bambini ha pubblicato un elenco di organizzazioni con comprovate competenze ed esperienze nell’elaborazione di procedure e modelli di Child Safeguarding Policy, disponibili a supportare gli enti di Terzo settore che intendono partecipare al Bando “Ricucire i sogni”

A fine luglio, nel pieno della bufera mediatica sui servizi sociali della Val d’Enza e dell’attacco indistinto al sistema di protezione per i minori, l’impresa sociale Con i Bambini lanciò il suo quinto bando, significativamente battezzato “Ricucire i sogni” e rivolto a progetti di protezione e cura di bambini e adolescenti vittime di maltrattamento, come pure di prevenzione e contrasto di ogni forma di violenza per gli under18. «Maltrattamenti, abusi e violenze lasciano traumi indelebili nella vita dei ragazzi, impedendo loro uno sviluppo pieno. Per questo, il nuovo bando di Con i Bambini vuole stimolare la prevenzione e il contrasto del maltrattamento dei minori, attraverso interventi che restituiscano a bambini e adolescenti un diritto umano inalienabile: quello alla protezione e alla cura. bambini hanno il diritto di sentirsi protetti e al sicuro in tutti gli ambienti in cui crescono, a cominciare dalla propria casa», aveva detto il Presidente di Con i Bambini, Carlo Borgomeo.

Ieri Con i Bambini ha pubblicato un elenco di organizzazioni con comprovate competenze ed esperienze nell’elaborazione di procedure e modelli di Child Safeguarding Policy, disponibili a supportare gli enti di Terzo settore che intendono partecipare al Bando “Ricucire i sogni” nella elaborazione e attuazione della propria Child Safeguarding Policy. Nell’elenco ci sono sette enti (due cooperative sociali e cinque organizzazioni non profit) individuati da Con i Bambini a partire dalle candidature pervenute: ActionAid, Cesvi, Specchio Magico, EDI, Save the Children, Defence for Children International Italia e Ciai.

Il bando – 15 milioni di euro - è aperto fino al 15 novembre. Questa volta sarà la stessa impresa sociale Con i Bambini a provvedere alla selezione di un ente valutatore incaricato della valutazione di impatto di tutti i progetti finanziati.

Foto di Ulrike Mai, Pixabay

Contenuti correlati