Il Sole 24 Ore
Appuntamenti

Arriva il Nonprofit Day per immaginare il futuro del Terzo settore

21 Ottobre Ott 2019 1244 21 ottobre 2019
  • ...

A Milano quattro ospiti d’eccezione si alterneranno sul palco celebrando la creatività. Formazione curiosa, nuovi investimenti e valorizzazione dei talenti sono solo alcuni dei temi che arricchiranno una giornata all’insegna del cambiamento

Domani nella prestigiosa sede del Sole 24 Ore, in Via Monte Rosa 91 a Milano, il non profit si incontra grazie al NonprofitDay. Un evento gratuito, rivolto a tutti i professionisti del non profit che sono disposti a immaginare un nuovo futuro per il Terzo Settore, con la mente libera, curiosa e aperta. Ma non solo. Sono i benvenuti anche tutti gli studenti universitari che vogliono iniziare una carriera nel nonprofit.

Per l’occasione, sul palco si alterneranno 4 speaker d’eccezione, mostrandoci che è davvero possibile raggiungere risultati migliori. Il primo a salire sul palco sarà Stefano Zamagni, economista italiano, apprezzato in tutto il mondo per i suoi studi in materia di economia sociale. Affronterà il tema della Conceptual Economy, con il suo speach intitolato “Perché lo spazio del Terzo settore è destinato ad ampliarsi nella stagione della conceptual company”. Un Terzo settore, quello cui si riferisce Zamagni, in grado di essere competitivo e di creare nuove occupazioni, un settore vincente se si basa su un mercato di beni relazionali.

Sul palco anche Luca La Mesa, uno dei più influenti Social Media Strategist del momento, che con il suo intervento “Influencer e strategie social che lasciano il segno” farà una carrellata delle attività social più interessanti e innovative a livello nazionale e mondiale degli ultimi tempi. Un pozzo di creatività, genialità e ironia da cui attingere per farsi venire nuove idee e cogliere spunti originali da mettere subito in pratica per la propria strategia di social media marketing.

A seguire, il Fondatore del Festival del Fundraising, Valerio Melandri parlerà di “Libertà di Nonprofit” focalizzando l’attenzione su temi molto caldi a board e management. Perché è arrivato il momento di invertire rotta e liberarsi dalle costrizioni che limitano il settore nonprofit. Come? Definendo un nuovo paradigma etico che premia coloro che ottengono più risultati e non coloro che spendono meno. In altre parole: viva coloro che hanno il coraggio di cambiare mentalità, viva il nonprofit capace di celebrare la creatività!

E infine, un collegamento video con Grant Leboff, l’autore del famoso volume “Sticky Marketing”. È tutta questione di community”, questo il titolo del suo intervento che parla chiaro: oggi, le organizzazioni nonprofit valgono per l’attenzione che hanno, non più per quello che fanno. Una verità ancora non chiara a tutti che sottolinea l’importanza di costruirsi un’audience, di coltivarla e di mantenerla ingaggiata nel tempo così che possa trasformarsi in una potente cassa di risonanza.

Questi sono solo alcuni degli oltre 30 speach che arricchiranno il Nonprofit Day. Il posto giusto dove trovare idee niente male, buoni consigli, soluzioni concrete per il proprio lavoro, curiosare tra gli stand. Insomma, una giornata all’insegna del cambiamento. Un evento pensato per chi ha il coraggio di cambiare mentalità, per chi è disposto a innovare il proprio pensiero! In altre parole: #vivailnonprofit!


Per ulteriori informazioni viva@nonprofitday.it

Contenuti correlati