ONU Filip Filipović Pixabay
Agenda 2030

Finanza, al via i lavori della Taskforce del Global Compact dell'Onu

10 Gennaio Gen 2020 1443 10 gennaio 2020
  • ...

Una nuova forma di collaborazione di altissimo livello per trovare tutte le risorse necessarie per “vincere” le sfide globali indicate dall’Agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile. «Attraverso la nostra Taskforce, vogliamo attivare i Chief Financial Officer (CFO) con l’obiettivo di allocare trilioni di dollari in investimenti a supporto degli SDGs. Solo in questo modo, sarà possibile dare nuova propulsione alle strategie di business sostenibile» ha dichiarato Lise Kingo Ceo e Direttore Esecutivo del Global Compact delle Nazioni Unite

È stata lanciata lo scorso 17 dicembre a Milano, la CFO (Chief Financial Officer) Taskforce costituita di recente dall’UN Global Compact (iniziativa strategica di cittadinanza d’impresa più ampia al mondo, lanciata operativamente nel 2000, dal Palazzo delle Nazioni Unite di New York, e da allora vi hanno aderito oltre 18mila aziende provenienti da 160 paesi nel mondo) per dare nuovo impulso all’avanzamento dei 17 Global Goals sulla base di un programma di lavoro pluriennale.
Si tratta di una nuova forma di collaborazione di altissimo livello per trovare tutte le risorse necessarie per “vincere” le sfide globali indicate dall’Agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile. Fra i fondatori della Taskforce, ci sono gli italiani: Enel, Eni, Pirelli, Terna.

«La comunità mondiale dei CFO e le loro società, gestiscono investimenti annuali per 14mila miliardi di dollari al livello globale, di cui oltre 7mila miliardi all’interno di mercati emergenti», ha dichiarato Lise Kingo, Ceo e Direttore Esecutivo del Global Compact delle Nazioni Unite. «Attraverso la nostra Taskforce, vogliamo attivare i CFO con l’obiettivo di allocare trilioni di dollari in investimenti a supporto degli SDGs. Solo in questo modo, sarà possibile dare nuova propulsione alle strategie di business sostenibile».
Più in particolare, nell’ambito della Taskforce, saranno creati e condivisi nuovi strumenti destinati ai CFO aziendali con il duplice scopo di sostenerli, prima, nella raccolta di capitali da investitori etici per impiegarli, poi, in strategie ed azioni dall’impatto reale e positivo sui diritti umani, l’ambiente, lo sviluppo locale. Attenzione specifica sarà inoltre dedicata al tema dei paesi emergenti, per non lasciare nessuno indietro neanche in una logica finanziaria.

I lavori della Taskforce trarranno ispirazione e beneficio dalla presenza di oltre 10mila aziende all’interno dell’UN Global Compact. Nei mesi a venire, il Team sulla Finanza sostenibile del Global Compact, guidato da Marie Morice, continuerà a reclutare nuovi CFO, anche attraverso la partnership con l’Accounting for Sustainability’s (A4S) CFO Network.

La Taskforce sarà co-presieduta da Enel e PIMCO in stretto coordinamento con partner strategici come il PRI – Principles for Responsible Investment, UNEP-FI, A4S, IMP e Global Investors for Sustainable Development (GISD).

In apertura image by Filip Filipović from Pixabay

Contenuti correlati