Governo

Finalmente, arrivano le deleghe al Ministero del lavoro e delle politiche sociali

17 Gennaio Gen 2020 1608 17 gennaio 2020

La ministra Nunzia Catalfo spacchetta le tradizionali divisioni, tiene per sé ogni partita afferente al Sud, in particolare il Reddito di Cittadinanza. A Steni Di Piazza immigrazione e impresa sociale, a Francesca Puglisi le pari opportunità, vigilanza enti privati previdenziali, patronati e istituti di assistenza sociale e coordinamento attività organismi previsti dalla Riforma del Terzo settore

  • ...
Schermata 2020 01 17 Alle 16
  • ...

La ministra Nunzia Catalfo spacchetta le tradizionali divisioni, tiene per sé ogni partita afferente al Sud, in particolare il Reddito di Cittadinanza. A Steni Di Piazza immigrazione e impresa sociale, a Francesca Puglisi le pari opportunità, vigilanza enti privati previdenziali, patronati e istituti di assistenza sociale e coordinamento attività organismi previsti dalla Riforma del Terzo settore

A quattro mesi dall'insediamento del nuovo Governo arrivano finalmente i decreti (datati 15/1) che attribuiscono le deleghe ai due sottosegretari del Ministero del lavoro e delle Politiche sociali, Steni Di Piazza e Francesca Puglisi.

A Steni Di Piazza vanno le controversie individuali e collettive di lavoro relative al Mezzogiorno, la promozione dell'imprenditorialità e dell'autoimpiego relativamente alle politiche sugli ammortizzatori sociali, la lotta alla povertà al netto del reddito di cittadinanza, la direzione generale dell'immigrazione e delle politiche di integrazione, relativamente al Terzo settore la delega alla promozione dell'impresa sociale.

A Francesca Puglisi, la promozione delle pari opportunità nell'ambito della direzione generale del lavoro, la vigilanza sugli enti privati di previdenza obbligatoria e sui patronati e istituti di assitenza sociale, riguardo al Terzo settore, la diffusione di informazione relativa al settore e il coordinamento delle attività degli organi previsti dalla legislazione vigente.

Contenuti correlati