Edoardo Giordan Alessia Lucchini+Ragazze(Blu Alikä) Giancarlo Leone
Bandi

Disabilità in Lazio: 11 progetti dall'assistenza allo sport

7 Febbraio Feb 2020 1123 07 febbraio 2020
  • ...

Duecentottantamila euro per 11 progetti a sostegno della disabilità, nel campo della ricerca, dell’assistenza e dello sport. Si è tenuta ieri a Roma la cerimonia di assegnazione dei bandi e borse di studio della Fondazione Giovan Battista Baroni

Duecentottantamila euro per 11 progetti a sostegno della disabilità, nel campo della ricerca, dell’assistenza e dello sport. Si è tenuta ieri a Roma la cerimonia di assegnazione dei bandi e borse di studio della Fondazione Giovan Battista Baroni. Ospite d’eccezione è stato il campione paralimpico Edoardo Giordan. La Fondazione sostiene la ricerca scientifica e promuove la solidarietà sociale nei confronti dei neurolesi, motulesi e neuromotulesi nel Lazio e in particolare alla Città di Roma, portando avanti le volontà di Giovan Battista Baroni, ufficiale dell’Esercito, che attraverso un lascito testamentario ha consentito di sostenere la ricerca scientifica e promuovere iniziative volte all’inclusione sociale, dimostrando il valore fondamentale della generosità per garantire un futuro migliore per il dopo di noi. Il valore complessivo dei bandi di Ricerca, Assistenza, Sport e delle borse di studio della Fondazione è di 281.454 euro.

Ad essere premiati dalla Fondazione G.B. Baroni i progetti più innovativi nel campo della ricerca scientifica, le realtà più coraggiose che operano in aree territoriali svantaggiate e le iniziative più concrete di inclusione sociale e integrazione professionale rivolti ai neurolesi, motulesi e neuromotulesi e attive nel Lazio. Di seguito i progetti che beneficeranno di finanziamenti nel 2020.

RICERCA SCIENTIFICA


ASSOCIAZIONE SANT’ANDREA ONLUS SANT’ANDREA il bando è stato assegnato alla Onlus che fa capo all’Ospedale Sant’Andrea di Roma, per finanziare un progetto di teleriabilitazione al fine di migliorare la mobilità e la performance del cammino in pazienti con sclerosi multipla e moderata disabilità.

FONDAZIONE SANTA LUCIA IRCCS il bando è stato assegnato all’Ospedale ad alta specializzazione nel settore neuro riabilitativo per il progetto “trattamento innovativo della disabilità neuromotoria e neurocognitiva nei pazienti con sclerosi multipla”.

ASSISTENZA E SOLIDARIETÀ

FONDAZIONE SERENA / CENTRO CLINICO NEMO DEL POLICLINICO GEMELLI il progetto finanziato dalla Fondazione Baroni è rivolto ai giovani che operano presso l’ala pediatrica del Centro presso il Policlinico Gemelli di Roma. Il Centro Clinico NeMo si occupa di persone affette da patologie neuromuscolari. Si tratta di un percorso formativo specifico di un anno, basato sulla comunicazione, che mira alla loro formazione e alla valorizzazione delle loro capacità.

RAGGIO DI SOLE la Fondazione Baroni ha deciso di sostenere la Onlus di Roma, che dal 1963 si occupa di persone con disabilità psichica. Il centro di riabilitazione ospita 51 adulti nella periferia della città, offrendo loro attività riabilitative e ricreative, e provvedendo alle loro necessità mediche tramite uno staff di professionisti.

ASSOCIAZIONE ARCA COMUNITÀ IL CHICCO ONLUS composta di tre case-famiglia, nelle quali vivono persone con disabilità mentale con assistenti e a volontari provenienti da tutte le parti del mondo, il Chicco è da 35 anni una comunità dell’Arche presente in tutti i continenti. Il progetto finanziato supporterà lo sviluppo di attività di stimolazione multisensoriale indirizzate a persone con diversi gradi di disabilità.

ISTITUTO DON CALABRIA ente religioso civilmente riconosciuto presente in Italia e nel mondo, con una casa filiale nel quartiere romano di Primavalle che realizza servizi e progetti per la disabilità e altre fragilità psicosociali. Il finanziamento servirà a realizzare un percorso formativo-lavorativo per l’inserimento professionale di persone affette da disabilità neuromotoria, tramite l'apprendimento di programmi di grafica e disegno digitale.

SPORT

FONDAZIONE HOPEN fanno parte della ONLUS medici, docenti universitari, liberi professionisti, imprenditori e amici accomunati dal problema delle malattie genetiche rare senza nome. Il finanziamento aiuterà la nuovissima “Casa Hopen” a realizzare progetti sportivi, creativi e ludici, per favorire l’autonomia e l’inserimento in società dei soggetti malati.

ISIDEA ONLUS cooperativa sociale formata da psicologi, educatori e pedagogisti di lunga esperienza nell’ambito dei disturbi dello spettro autistico. Il progetto “Sporting out”, che sarà finanziato dalla Fondazione Baroni, mira a favorire la partecipazione ad attività sportive di 20 bambini e ragazzi con diagnosi di Disturbo dello Spettro Autistico, già inseriti in percorsi terapeutici provenienti da famiglie con scarse risorse economiche o con importanti difficoltà ad accedere ad attività sportive e di socializzazione con i pari.

GIOVANI E TENACI ASD società nata per promuovere attività sportive tra le persone con disabilità. Il progetto finanziato darà continuità alle attività svolte, e a cercare nuovi potenziali fruitori attraverso la collaborazione con le scuole, le associazioni sociali e sportive, le istituzioni territoriali, le famiglie, e alla promozione attraverso manifestazioni, dimostrazioni e utilizzo dei canali social per raggiungere un pubblico più ampio possibile.

BLU ALIKÈ ASD ONLUS associazione sportiva che insegna nuoto e nuoto sincronizzato a ragazze e ragazzi con disabilità intellettivo-relazionale, aiutandoli all’integrazione con ragazze/i normodotati. Il finanziamento servirà all’acquisto delle attrezzature e al pagamento del personale professionale.

BORSE DI STUDIO

CAMPUS BIOMEDICO ROMA, FACOLTÀ DI INGEGNERIA: assegnate tre borse di studio. Alla Dottoressa Arianna Carnevale per un progetto che mira a supportare la riabilitazione dei soggetti affetti da DMS della spalla tramite un sistema indossabile intelligente in grado di monitorare i movimenti articolari, per lo sviluppo di un sistema indossabile innovativo che integra elementi sensibili realizzati ad hoc; alla Dottoressa Daniela Lo Presti per un progetto di ricerca sulla riabilitazione sensomotoria post-ictale; e alla Dottoressa Martina Zaltieri per l’acquisto di un guanto sensorizzato con tecnologia FNG per monitorare l’ampiezza dei movimenti della mano nel paziente sottoposto a riabilitazione post lesione dei tendini flessori.

Dal 1981, in quasi quarant'anni di attività, la Fondazione Baroni ha destinato circa 7 milioni di euro ad iniziative benefiche, contribuendo a sviluppare numerosi progetti di solidarietà, sostenendo realtà attive nel mondo della disabilità, finanziando anche alcuni importanti progetti di ricerca scientifica