CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE DIRETTA 4 MARZO 2020 1223X768
#Covid19

Coronavirus, Fondazione Rava invia medici e volontari negli ospedali lombardi

7 Marzo Mar 2020 1521 07 marzo 2020
  • ...

La Fondazione Francesca Rava – N.P.H. Italia Onlus è in prima linea per rispondere all’emergenza coronavirus, già oggi il primo medico specializzato volontario entra in forze a supporto dei colleghi dell’Ospedale di Cremona e sarà seguito da altri sanitari in coordinamento con la Direzione Generale Welfare della Regione Lombardia

La Fondazione Francesca Rava – N.P.H. Italia Onlus è in prima linea perrispondere all’emergenza coronavirus, già oggi il primo medico specializzato volontarioentra in forze a supporto dei colleghi dell’Ospedale di Cremona e sarà seguito da altri sanitari in coordinamento con la Direzione Generale Welfare della Regione Lombardia.

La Fondazione Francesca Rava già intervenuta nell’emergenza terremoto in Centro Italia e attiva nel nostro paese con numerosi progetti contro la povertà sanitaria minorile. Nei giorni scorsi ha offerto alla Regione Lombardia di attivare la sua rete di medici rianimatori, infermieri, ostetriche volontari esperti e già impiegati in altre missioni, ad esempio in Haiti per le emergenze terremoto e colera e nel Mediterraneo in aiuto a bambini e donne migranti.

Il dr Pier Eugenio Gobbato Direttore Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale di Monfalcone (Gorizia), presterà servizio al fianco dei colleghi nel Reparto di terapia intensiva dell’Ospedale di Cremona, uno dei Centri emergenziali e con l’Ospedale di Lodi quello più vicino alla zona rossa.

Sempre come volontario della Fondazione il dr Gobbato è stato in Haiti per l’emergenza colera, che dal 2011 ad oggi ha causato 10mila vittime, presso gli ospedali NPH Saint Damien e Saint Luc. E' stato inoltre tra i primi medici imbarcati sulle Navi della Marina Militare nel Mediterraneo, operazione Mare Nostrum, dove la Fondazione Francesca Rava ha inviato 250 volontari che hanno soccorso 150.000 bambini e donne.

Oltre all’invio di volontari, la Fondazione sta fornendo farmaci e prodotti pediatrici a case famiglia, comunità mamma bambino nelle aree di maggiore emergenza già beneficiari dell’iniziativa “In farmacia per i bambini” ed è in contatto con i farmacisti e donatori della zona rossa e limitrofe.

In Haiti paese già in quotidiana emergenza, si stanno registrando i primi contagi. Le poche strutture ospedaliere presenti non sono in grado di accoglierli. Gli ospedali NPH Saint Damien e Saint Luc dotati di terapia intensiva sono stati indicati dal governo centri emergenziali per i positivi, e hanno bisogno di supporto.

Contenuti correlati