#Covid19

Gran Bretagna, l'appello del Governo mobilita quasi 500 mila volontari

26 Marzo Mar 2020 2322 26 marzo 2020

Il ministro della salute, Matt Hancock, solo ieri ha lanciato un’appello per la ricerca di 250 mila volontari per supportare gli infermieri negli ospedali, trasportare medicinale e assistere le persone in isolamento, e la risposta è stata di oltre 450 mila persone in meno di 24 ore e tra di loro molti italiani

  • ...
Matt Hancock
  • ...

Il ministro della salute, Matt Hancock, solo ieri ha lanciato un’appello per la ricerca di 250 mila volontari per supportare gli infermieri negli ospedali, trasportare medicinale e assistere le persone in isolamento, e la risposta è stata di oltre 450 mila persone in meno di 24 ore e tra di loro molti italiani

Il ministro della salute, Matt Hancock (nella foto), solo ieri ha lanciato un’appello per la ricerca di 250 mila volontari a donare il loro tempo per aiutare 1,5 milioni di persone vulnerabili che devono autoisolarsi per 12 settimane. Più di 500.000 persone si sono iscritte in sole 24 ore., e la risposta è stata di oltre 450 mila persone che si sono iscritte in meno di 24 ore e tra di loro molti italiani.

In tempi record e con il pragmatismo inglese molti edifici o business centers sono stati adibiti a ospedali di supporto, in previsione anche di un picco di contagi inestimabile ora.

Chiunque abbia più di 18 anni, recitava l'appello, in forma, in salute e non sintomatico può offrire il proprio tempo allo schema e aiutare a fornire acquisti a persone vulnerabili, trasportare pazienti da e verso l'ospedale, guidare e trasportare medicinali e attrezzature alle strutture del SSN e controllare individui isolati per telefono.

La campagna di volontariato del SSN è un'iniziativa che mira ad aiutare 1,5 milioni di britannici con patologie mediche sottostanti a cui è stato chiesto di rimanere a casa per le prossime 12 settimane. È inoltre progettato come una struttura di supporto per ridurre la pressione sul servizio sanitario nazionale e sul suo personale.

Insomma, qui nel Regno Unito se da un lato aumentano i casi di positività, dall’altro una “perfetta” macchina organizzativa, silenziosa, ma efficace. Questa sera alle 20 a Londra tutti sui balconi, alla finestra, sulla porta di casa, ad applaudire medici e infermieri dell’NHS e i quasi 500 mila volontari in appena 24 ore che combattono contro il coronavirus.

Lo sforzo di volontariato sarà gestito dal Royal Voluntary Service e sarà coordinato attraverso l'app Good SAM. Coloro che si iscriveranno avranno principalmente il compito di fornire assistenza per la stima di 1,5 milioni di persone che sono considerate ad alto rischio e al governo è stato detto di autoisolarsi.

Qui l'appello del ministro della salute

Contenuti correlati