Yohana Video Frame
#Covid19

Coronavirus, gli effetti su Milano visti con gli occhi di una senzatetto

28 Marzo Mar 2020 0958 28 marzo 2020
  • ...

“Dal basso a piedi nudi”, questo il titolo di una serie di videoracconti di Yohana, homeless che vive nel capoluogo lombardo e pubblicati su Youtube. La giovane, tra l'altro, è una dei senza dimora che hanno seguito i corsi di fotografia sociale organizzati da Riscatti onlus con Fondazione Cariplo. Lei l’emergenza la racconta con le sue immagini crude e poetiche

A luglio dello scorso anno Yohana Ambros ha pubblicato il primo video su You Tube dal titolo “Dal basso a piedi nudi” annunciando l’inizio di «una serie-documentario sui viaggi, le persone invisibili e la vita di strada. Tutto vissuto sulla propria pelle».
Già perché lei, Yohana, originaria del cremonese da un anno e mezzo a Milano è una homeless.
È inoltre una dei senza dimora che partecipano ai corsi di fotografia per senzatetto organizzati da Riscatti onlus in collaborazione con Fondazione Cariplo e tenuti da fotografi professionisti di WJ – Witness Journal (qui avevamo scritto dell’ultima mostra tenuta alle Gallerie d’Italia piazza Scala).

Quattro racconti estivi e poi il silenzio fino allo scoppio dell’emergenza Covid-19. Ecco che Yohana torna a pubblicare dei video, questa volta per raccontare gli effetti del Coronavirus «visti attraverso gli occhi di una senzatetto. Silenzio, desolazione e attesa. Condivido la mia esperienza a scopo puramente informativo. Chiedo scusa anticipatamente per la qualità scadente, ma non posso ancora permettermi una strumentazione adeguata e, in seguito a un “incidente”, ho perso l'udito all’orecchio destro», queste le parole di presentazione.


Qui e in apertura due frame. Sopra la fine di una giornata in una Milano semi vuota

A guardarli questi video mostrano una visuale della città inedita, soprattutto perché si scopre una Milano diversa, non solo perché pressoché vuota, ma anche perché il punto di vista di Yohana, nella sua crudezza ci mostra una città invisibile e che spesso sfugge ai chi la percorre distrattamente.

Il montaggio e la scelta della colonna sonora, compresi brani dai tg sull’emergenza a commento di immagini non scontate mostrano una padronanza del mezzo che si spiega con un particolare: la giovane homeless nel suo passato è stata una video operatrice… anche se oggi gira per le strade della città con due cani e uno zaino, vivendo con i pasti di Opera San Francesco (in un video la si vede in coda insieme a tanti come lei per ritirate il pasto che in questi giorni di emergenza viene distribuito con i sacchetti) ed esibendosi come artista di strada.


Qui uno degli ultimi video, una sorta di racconto di una giornata con uno straordinario sguardo positivo, il racconto del resto è intitolato "Coronavirus, ricevere & dare /Good"


Questo il primo video, datato 15 marzo che ha dato il via ai racconti dedicati all'emergenza Coronavirus

Contenuti correlati