#Covid19

Terzo settore, positivo lo stanziamento delle risorse per famiglie in difficoltà, ma...

29 Marzo Mar 2020 1317 29 marzo 2020

Claudia Fiaschi portavoce del Forum: “Bene le risorse è indispensabile però che volontari ed operatori vengano dotati almeno dei dispositivi di protezione individuali, oggi mancanti. Ci aspettiamo che Governo e Parlamento adottino misure appropriate alla gravità della situazione, diversamente questa grande risorsa di solidarietà e di impegno civico corre il rischio di disperdersi”

  • ...
Conte 2 16 Marzo DSC05525 Foto Governo
  • ...

Claudia Fiaschi portavoce del Forum: “Bene le risorse è indispensabile però che volontari ed operatori vengano dotati almeno dei dispositivi di protezione individuali, oggi mancanti. Ci aspettiamo che Governo e Parlamento adottino misure appropriate alla gravità della situazione, diversamente questa grande risorsa di solidarietà e di impegno civico corre il rischio di disperdersi”

“È positiva la scelta del Governo di stanziare risorse immediate a favore delle famiglie in difficoltà e di affidare direttamente ai Comuni la gestione di queste risorse. Abbiamo apprezzato le parole del Presidente del Consiglio quando ha voluto ricordare il ruolo fondamentale che svolge il volontariato e tutto il Terzo settore affiancandolo a quello delle amministrazioni comunali; come antenne sociali sui bisogni delle persone”.

È quanto dichiarato dalla portavoce del Forum Nazionale del Terzo settore Claudia Fiaschi che commenta così la conferenza stampa del presidente del Consiglio Giuseppe Conte. “L’impegno a cui ci chiama il Governo a nome di tutti gli italiani non è mai mancato da quando è cominciata la crisi e siamo pronti ad intensificarlo. In questa battaglia siamo stati da subito in prima linea per aiutare le tante persone che si trovano in una situazione di disagio e fragilità alle quali da sempre siamo a fianco e sicuramente non risparmieremo le nostre energie. Ma per essere davvero utili ed efficaci – spiega Fiaschi – è indispensabile che volontari ed operatori vengano dotati almeno dei dispositivi di protezione individuali, oggi mancanti. Diversamente la nostra operatività diventa molto rischiosa, per noi stessi e per le persone con cui veniamo a contatto. Ricordo che le organizzazioni di Terzo settore, associazioni, cooperative, sono state duramente colpite da questa emergenza come e più degli altri comparti dell’economia del Paese. Ci aspettiamo che Governo e Parlamento adottino misure appropriate alla gravità della situazione, diversamente questa grande risorsa di solidarietà e di impegno civico corre il rischio di disperdersi”.

“Collaboriamo con molti Comuni nella distribuzione degli aiuti alle persone e alle famiglie più bisognose e metteremo senz’altro a disposizione tutto il nostro entusiasmo e le nostre competenze per rispondere alle necessità di questa emergenza.” Conclude Fiaschi.

Giudizi positivi anche da parte dell'Allenaza contro la povertà e di Save the Children: “È ora necessario rendere immediatamente operativo il provvedimento, promuovendo una collaborazione tra Comuni, enti di volontariato e terzo settore, una rete fondamentale per rispondere alla crisi nell’immediato e nel lungo periodo”, ha dichiarato Raffaela Milano, Direttore dei Programmi Italia Europa di Save the Children.

L'Alleanza contro la Povertà sottolinea che «da un lato è importante aver riconosciuto e rafforzato il ruolo dei Comuni quali enti di prossimità che agiscono insieme al Terzo settore e alle parti sociali. Dall’altro apprezziamo che si sia annunciato un intervento straordinario che affronti l’emergenza legata alla riduzione dei redditi al fine di prevenire l’aumento della popolazione in condizione di bisogno. In aggiunta a questi interventi – sostiene infine l’Alleanza – rimane necessario il rafforzamento del fondo Rdc per sostenere tutte le persone in povertà».

Contenuti correlati