264D1935 Ab9f 4109 Bed0 Dc8bb16cd6a5 Xl
Social Innovation

Coronavirus: accesso gratuito a contenuti e corsi online, ecco 5 piattaforme da utilizzare

30 Aprile Apr 2020 1717 30 aprile 2020
  • ...

L'emergenza pandemica ha imposto la chiusura dei principali centri culturali e con essi la necessità di continuare ad apprendere. Ecco 5 piattaforme con accesso gratuito a contenuti e corsi online

In Italia e nel mondo, la chiusura dei centri della cultura, di scuole, università, istituti di formazione, ma anche di musei e biblioteche, ha imposto la necessità di ripensare l’apprendimento e la diffusione del sapere per ridurre l’impatto sociale ed economico causato dal Coronavirus.

Sul web è possibile trovare moltissime piattaforme open source e siti di importanti istituzioni culturali che hanno deciso di rendere accessibili e completamente gratuite le proprie preziose risorse per tutta la durata dell’emergenza. Noi ne abbiamo scelti 5. Ecco quali sono.

Libreria Mondiale Unesco
Dato che molti devono restare a casa, vi ricordiamo che è disponibile la Biblioteca Mondiale dell'Unesco, con accesso gratuito a migliaia di libri, documenti e foto provenienti da tutti i Paesi e tutte le culture”. Con questo tweet, lo scorso 16 marzo, l’Unesco ha invitato tutti a visitare la propria “World Digital Library”, un’immensa biblioteca online gratuita lanciata all’inizio del 2009 e che raccoglie quasi ventimila contenuti tra libri rari, foto, audio, filmati, immagini e mappe interattive di epoche differenti, alcuni risalenti persino all’8000 a.C., provenienti da 193 paesi diversi e disponibili in sette lingue (inglese, francese, spagnolo, portoghese, russo, cinese e arabo). È possibile fare ricerche per paese e continente, per periodo storico, tipologia di contenuto e per argomento. In più, al suo interno, si trovano libri e manoscritti provenienti dalle principali biblioteche e dai più importanti istituti museali del mondo, come la Biblioteca Alessandrina, la Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti d’America, la Yale University Library o la Biblioteca Medicea Laurenziana di Firenze, solo per citarne alcuni.

Per chiunque voglia scoprire curiosità, tradizioni e aneddoti sulla storia dell’umanità

Coursera
Coursera è tra le maggiori piattaforme di e-learning, fondata nel 2012 da due docenti di informatica della Stanford University, oggi vanta più di 37mila iscritti e una rete di più di 190 partner tra università e aziende. La piattaforma americana consente di seguire quasi 3 mila differenti corsi universitari, disponibili in più lingue, dall’Informatica all’Economia, dall’Ingegneria alle Scienze Sociali, dalla Matematica all’Arte, tutti erogati da prestigiosi atenei come Stanford, Yale, Princeton, l’Imperial College di Londra, La Sapienza di Roma, la Bocconi e il Politecnico di Milano. Inoltre, Coursera è riconosciuta a livello internazionale per la formazione professionale altamente specializzata cui si rivolgono aziende del calibro di P&G, L’Oreal, Danone e Airbus. La tipologia di corsi, pensata per rispondere alla domanda di un mercato di lavoro altamente competitivo, spazia dal Machine Learning & Artificial Intelligence al Web Development, dalla Digital Transformation al Data Science for Business Analysts.

Parte dell’offerta formativa è fruibile in modo gratuito, tuttavia, proprio per sostenere università e studenti durante la pandemia l’azienda californiana ha inaugurato la sezione Coursera for Campus, rendendo accessibili fino al 30 settembre 2020 3800 tra corsi e specializzazioni e garantendo agli istituti tutto il supporto logicistico e tecnologico per affrontare la crisi. Le università possono fare richiesta per accedere al programma compilando un semplice form sulla pagina dedicata, gli studenti, invece, possono visitare il sito coursera.org e scegliere quale corso intendono seguire.

Per studenti, università, aziende e professionisti che non vogliono fermarsi

Archivio Luce Cineteca Nazionale
L’Archivio storico dell’Istituto Luce Cinecittà, uno dei più grandi archivi audiovisivi del mondo, ha aderito alla campagna del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, #IoRestoaCasa, permettendo a tutti nelle lunghe settimane di isolamento di accedere liberamente a migliaia di ore di cultura, intrattenimento e didattica su tutti i siti di Luce – Cinecittà.

Un tesoro immenso, quello dell’Archivio, che abbraccia ogni settore della cultura italiana, dall’arte allo sport, dalla politica alla televisione, dal cinema alla storia, dall’attualità al costume. Oltre 70 mila video dagli anni Dieci del Novecento a oggi, più di 400 mila foto ad alta definizione, più di 5 mila ore di filmati tra documentari inediti, cinegiornali, backstage dei film più celebri e approfondimenti sulla storia del cinema e sui suoi maestri, ma anche reperti testuali e iconografici del passato.

Sono, poi, previsti appuntamenti e approfondimenti quotidiani, pensati per specifiche fasce di età, con l’opportunità, in alcuni casi, di scaricare video, audio e testi, come per l’iniziativa Cinecittà si Mostra che racconta la storia e i mestieri della “Fabbrica dei Sogni”...


Continua a leggere su Morning Future

Contenuti correlati